Ingredienti:
• 60 ml di Campari
• 90 ml di prosecco
• 30 ml di soda
• 1 fetta di arancia
• cubetti di ghiaccio q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 5 min
cottura: 00 min

Lo Spritz Campari è un cocktail leggero e semplicissimo da preparare. Una ricetta facile che si realizza in pochi secondi e che offre il massimo del gusto.

Saper preparare un ottimo Spritz Campari significa aver sempre qualcosa di buono da offrire ai propri ospiti, e tutto mettendo insieme pochissimi ingredienti. La scelta migliore quando si ha poco tempo e si desidera dar vita a un drink per aperitivo che sia gradito a tutti.

Questo cocktail con campari è infatti fresco, leggero ed in grado di accompagnare al meglio ogni momento. Dall’antipasto, a dei momenti di pura convivialità fino a qualcosa di buono da concedersi a fine pasto, si rivelerà infatti sempre perfetto. Scopriamo, quindi, come si fa lo Spritz Campari!

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

spritz campari
spritz campari

Preparazione della ricetta del Campari Spritz

  1. Per realizzare questa semplice variante dello Spritz prendete un calice di vino e riempitelo di cubetti di ghiaccio.
  2. Aggiungete nel bicchiere tutti gli ingredienti: il vino, il Campari e la soda e mescolate con un cucchiaio o con un bar spoon. Si tratta del cucchiaio che si usa appositamente per i cocktail e che ha la particolarità di avere un manico molto lungo. Se non ne avete uno, potete ovviamente usare un normale cucchiaio.
  3. Aggiungete mezza fetta d’arancia per abbellire e insaporire al contempo il cocktail e servitelo.

Conservazione

Trattandosi di un alcolico che si prepara sul momento, lo Spritz Campari andrebbe preparato e bevuto sul momento.

Spritz Aperol, Spritz Campari e Spritz
Spritz Aperol, Spritz Campari e Spritz

La differenza tra Spritz, Aperol e Campari

Dello Spritz esistono davvero tante versioni, motivo per cui può essere normale trovare a chiedersi quali sono le effettive differenze. Ne abbiamo però 3 che sono le più famose: Spritz, Aperol e Campari.

Il primo sembra che sia nato nell’ 800 da influenze austriache durante il periodo di dominazione degli Asburgo. Gli austriaci, infatti, non erano abituati al grado alcolico dei vini bianchi italiani, per questo hanno deciso di annacquare i bicchieri di vino con dell’acqua (poi diventata Seltz e Soda) e creando così il più classico Spritz: bianco, con soli due ingredienti.

Parlando invece di Spritz Aperol e Campari conviene soffermarsi sulle caratteristiche gustative: l’Aperol è più zuccherato e risulta quindi più dolce. Il Campari ha dalla sua una quota alcolica pari al doppio e un gusto molto più asciutto. Anche l’esperienza visiva è diversa visto che l’Aperol è tendente all’arancione mentre il Campari ha un colore rosso vivo.

Leggi anche
Come preparare un perfetto Aperol Spritz
5/5 (1 Recensione)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 02-05-2023


L’insuperabile foto e videoricetta della mug cake (o torta in tazza), pronta in 8 minuti

Sfogliatine di pomodoro e mozzarella: un antipasto irresistibile!

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

2 Commenti
Più vecchi
Più recenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti
Carlo De Rossi
Carlo De Rossi
1 mese fa

Oltre alla fetta d’arancia provate a premere la scorza sul bordo del bicchiere, così da aumentare il profumo ed il sapore del frutto quando si beve ☺️

Redazione
1 mese fa
Rispondi a  Carlo De Rossi

Wow, grazie per questo suggerimento aromatizzato! Proveremo sicuramente questa tecnica per aggiungere un tocco extra di freschezza e aroma alla nostra ricetta. È proprio il tipo di dettaglio che trasforma un semplice drink in un’esperienza sensoriale completa. Apprezziamo davvero il tuo contributo! 😊🍊