Protagonista delle domeniche in famiglia, l’arrosto è uno dei piatti più apprezzati. Ma sapete come preparare il sugo dell’arrosto perfetto?

L’arrosto è uno dei piatti della domenica per eccellenza, quello che fa subito festa e che viene accompagnato da tanti gustosi contorni. Però, affinché sia davvero strepitoso, occorre che ci sia un’abbondante quantità di sugo di arrosto, che abbia la giusta consistenza e che sia anche saporito.

Se vi siete mai cimentati con la preparazione dell’arrosto (al forno o in padella) vi sarete resi conto che queste caratteristiche non sono proprio così scontate. Se il sugo dell’arrosto è troppo poco, non coprirà tutte le fette di carne, mentre se è troppo liquido sarà difficile raccoglierlo e apprezzarne il sapore. Ecco quindi i nostri trucchi per regolare la consistenza del fondo di cottura dell’arrosto.

Sugo arrosto
Sugo d’arrosto

Sugo dell’arrosto troppo liquido: come fare?

Per ottenere un ottimo sugo è fondamentale preparare l’arrosto a regola d’arte. Dopo aver rosolato la carne in padella con l’olio in modo da sigillarne le fibre, vanno aggiunte le verdure, si sfuma con il vino e infine si inizia la cottura vera e propria. Se al termine di questa il sugo dell’arrosto risultasse troppo liquido sarà sufficiente addensarlo.

  1. Per fare questo togliete la carne dal tegame e adagiatela su un piatto.
  2. Frullate il fondo di verdure con un mixer a immersione quindi trasferite un mestolo di questo liquido in una ciotola.
  3. Unite un cucchiaio di amido di mais (o farina) e mescolate bene in modo da sciogliere tutti i grumi.
  4. Versate poi il tutto nuovamente in pentola e cuocete a fiamma bassa fino a che il sugo non avrà raggiunto la consistenza desiderata.

Come fare quando il sugo dell’arrosto è poco?

Il problema diametralmente opposto e ugualmente importante si ha quando il sugo dell’arrosto non basta. Chi mai sarebbe contento di ricevere una fetta di carne senza tanto delizioso sughino? Anche in questo caso la soluzione è abbastanza immediata.

  1. Togliete la carne dal tegame e aggiungete tanto brodo quando occorre a realizzare una sufficiente quantità di sugo (se dovesse avanzare potete utilizzarla il giorno dopo per condire la pasta).
  2. Frullate il tutto con il mixer a immersione quindi procedete come sopra.
  3. Trasferitene un mestolo in una ciotola, unite un cucchiaio di amido di mais e mescolate bene in modo da sciogliere i grumi.
  4. Versatelo in padella e fatelo addensare a fiamma media.

Ora che questo condimento non ha più segreti per voi, provate il nostro arrosto di tacchino: sentirete che bontà!

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 13-10-2020


Strumenti e accessori da cucina: i più eccentrici da tenere d’occhio per il Prime Day

Il sale diventa… spray: tutto su quest’innovazione in cucina