Ingredienti:
• 1 kg di gamberi
• 100 g di funghi champignon
• 1 cucchiaio di salsa di pesce fermentata
• 2 peperoncini
• 1 lime
• 5-6 foglie di lime
• 80 g di latte di cocco
• zenzero q.b.
• coriandolo q.b.
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 40 min

La tom yam kung è la zuppa più famosa della Thailanda. Un prodotto tipico rinomato e molto apprezzato che, da oggi, saprete preparare anche voi.

Quando si desidera viaggiare senza uscire da casa, la cucina è il modo più indicato per farlo. E la tom yam kung, rappresenta la possibilità di viaggiare fino in Thailandia, immergendosi nei sapori e nei profumi di questo splendido paese.

A tal proposito, la zuppa di gamberi thailandese è uno dei prodotti tipici più diffusi e facili da ricreare anche a casa. Basta infatti mettere insieme alcuni ingredienti per ottenere un piatto davvero speciale e perfetto sia da condividere in famiglia che con i propri amici.
Ecco, quindi, come preparare la tom yam kung.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

tom yam kung
tom yam kung

Preparazione della ricetta della tom yam kung

  1. Per realizzare questa ricetta originale, iniziate pulendo per bene i gamberi per poi sistemarli in frigorifero avvolti nella pellicola trasparente.
  2. Sistemate gli scarti ottenuti in una pentola piena di acqua fredda e portate il tutto a bollore.
  3. Tagliate un pezzo di zenzero fresco a fettine e aggiungetelo al brodo insieme alle foglie del lime (se non le trovate potete anche ometterle).
  4. A questo punto lavate e tagliate anche i peperoncini senza privarli dei semi e inserendo anche questi nel brodo.
  5. Fate bollire il tutto per almeno mezz’ora e nell’attesa che passi il tempo lavate con cura i funghi eliminando ogni piccola traccia di terra.
  6. Trascorso il tempo, filtrate il brodo e aggiungete la salsa di pesce (si trova nei negozi etnici).
  7. Aggiungete al brodo filtrato anche i funghi e i gamberi che avevate riposto in frigo e mescolate gli ingredienti tra loro.
  8. Inserite nel brodo anche il latte di cocco e, se serve, insaporite la zuppa con un po’ di sale.
  9. Spegnete il fuoco e versare la zuppa thai nelle ciotole, insaporendola con coriandolo e con una spruzzata di lime fresco.

Conservazione

Questa zuppa thailandese andrebbe consumata sempre calda e sul momento. In alternativa è possibile conservarla per 1 giorno in frigo e ben chiusa in un contenitore ermetico (meglio se con i gamberi da parte). Prima del consumo la si potrà scaldare insieme ai gamberi e servirla.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella del ramen, per un altra zuppa etnica e saporita.

0/5 (0 Recensioni)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 20-08-2022


Zucchine in padella con pomodoro: siamo sicuri che vi piaceranno tantissimo

Avete 5 minuti? Preparate la torta di fichi con il Bimby

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti