Ingredienti:
• 400 g di mandorle dolci
• 4 uova biologiche
• 230 g di zucchero
• 3 limoni biologici
• 8 g di lievito
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 40 min

La torta di mandorle sarda è uno dei dolci tipici della Sardegna ed in grado di farsi notare per la sua semplicità.

Realizzare una torta di mandorle sarda, significa poter offrire un dolce dall’aspetto semplice e al contempo ricco di gusto. La presenza della mandorle dona infatti un profumo ed un sapore che ne fanno una vera prelibatezza. Ottima sia per la prima colazione che per un fine pasto, questa torta è spesso usata anche per feste e cerimonie.

Esiste infatti anche una variante “a festa” che le dona un aspetto più ricco pur senza cambiarne la semplicità di fondo. Il tutto per un dolce che rientra tra quelli tipici sardi e che è tutto da scoprire e da gustare. Uno di quelli che, una volta assaggiato, non può che conquistare anche i palati più esigenti.

torta di mandorle sarda
torta di mandorle sarda

10 ricette detox per tornare in forma

Preparazione della ricetta della torta di mandorle sarda

  1. Iniziate la preparazione di questa particolarissima torta mettendo a bollire l’acqua in una pentola e versando al suo interno le mandorle per qualche minuto, al fine di sbollentarle.
  2. Quando le mandorle risultano più morbide, scolatele e asciugatele con cura.
  3. A questo punto pelatele e tritatele finemente. Rappresentano infatti la “farina” di questo dolce.
  4. Prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi sistemandoli in due ciotole diverse.
  5. Aggiungete lo zucchero nella ciotola con i tuorli e mescolate insieme i due ingredienti fin quando non otterrete un composto spumoso.
  6. Inserite le mandorle tritate e, dopo averne grattugiato la buccia, anche la scorza dei due limoni.
  7. Versate anche il lievito per dolci (volendo potete anche non metterlo, è opzionale) e mescolate tutti gli ingredienti con cura e fin quando non risulteranno ben amalgamati tra loro.
  8. Ora, prendete la ciotola con i soli albumi e montateli a neve. Questa dovrà essere ben ferma.
  9. Incorporate gli albumi a neve al resto dell’impasto aiutandovi con un cucchiaio di legno o con una spatola ed eseguendo dei movimenti ampi e circolari. È molto importante che gli albumi non si smontino e che l’impasto finale risulti quindi compatto, gonfio e omogeneo.
  10. Prendete uno stampo da torta del diametro di 20 cm e versate al suo interno il vostro impasto.
  11. Cuocete in forno preriscaldato a 160°C per 35 minuti e fin quando la torta non appare dorata in superficie.
  12. Quando la torta di mandorle secondo la ricetta sarda è finalmente fredda, spolveratela con lo zucchero a velo e servitela. Volendo, si possono aggiungere anche delle scaglie di mandorle prima dello zucchero a velo.

Nelle occasioni speciali, è d’uso decorare la torta con una glassa di zucchero. Per farlo basta ricoprire la torta per intero con la glassa e aggiungere qualche zuccherino dandogli la forma di un fiore o componendo delle scritte augurali. Si tratta di un modo semplice per vestire a festa un dolce che, in questo modo, si rivela sempre adatto ad ogni contesto.

Conservazione

Questa torta si mantiene per 3 o 4 giorni purché conservata sotto una campana di vetro o di plastica e ben riposta in frigorifero.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella dei brutti ma buoni alle mandorle!

5/5 (1 Review)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

Torte

ultimo aggiornamento: 14-09-2022


Mousse di ricotta con croccante di muesli e uva bianca… che delizia!

Crostini salsiccia e stracchino, l’antipasto toscano per eccellenza