Ingredienti:
• 550 g di farina 00
• 50 ml di latte
• 25 g di lievito di birra
• 6 uova
• 90 g di burro
• 150 g di pecorino grattugiato
• 150 g di grana grattugiato
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min
cottura: 40 min

Scopriamo insieme la ricetta della torta di Pasqua umbra al formaggio, un lievitato salato perfetto con salumi e affettati e ideale per le gite fuori porta.

Da nord a sud il modo di festeggiare la Pasqua a tavola cambia notevolmente e ogni regione ha i suoi piatti tipici. Oggi vediamo come preparare la torta al formaggio umbra, una torta di Pasqua con un impasto lievitato salato. In queste zone collinari, dove i salumi la fanno da padrone, questa torta salata al formaggio viene servita con il ciauscolo e un buon bicchiere di vino. È perfetta non solo per l’antipasto della domenica, ma anche per la gita fuori porta di Pasquetta.

Questa ricetta vanta una tradizione secolare e viene chiamata anche pizza di Pasqua umbra: se ne ha traccia già nei ricettari del 1800 e, anche se negli anni ha subito diverse modifiche, la sostanza del piatto non cambia. Scopriamo insieme come prepararla!

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Torta salata umbra di Pasqua
Torta salata umbra di Pasqua

Come preparare la ricetta della torta al formaggio umbra

  1. Come prima cosa sciogliete il lievito nel latte leggermente intiepidito e lasciate riposare il liquido per qualche minuto
  2. Mettete nella ciotola della planetaria la farina, le uova, i formaggi grattugiati, il latte con il lievito, burro morbido, sale e pepe.
  3. Iniziate a impastare con il gancio a spirale finché l’impasto non inizierà a incordarsi, vale a dire attorcigliarsi rimanendo bello elastico. Potete procedere anche a mano ma ci vorrà molto più tempo e manualità per raggiungere l’incordatura
  4. Prendete l’impasto e mettetelo a riposare in una ciotola imburrata per almeno 3 ore (quando sarà raddoppiato). Ricordate di mettere la pasta del vostro pane umbro al formaggio in un luogo caldo, ad esempio nel forno spento con la luce accesa)
  5. Passato il tempo di lievitazione imburrate e infarinate uno stampo da 22-24 cm di diametro (oppure una tortiera più piccola e alta quasi come quella per il panettone) e adagiatevi l’impasto dopo averlo lavorato brevemente sul piano di lavoro per dargli la forma di un panetto. Lasciatelo lievitare ancora 30 minuti quindi infornatelo a 180°C per 30-40 minuti.
  6. Lasciate raffreddare la pizza di Pasqua prima di servirla con un tagliere misto di affettati e salumi.

Se amate le ricette di Pasqua, provate la ricetta tipica campana del casatiello, un lievitato salato arricchito di formaggi e salumi direttamente nell’impasto e non perfetevi tutti i nostri antipasti pasquali! Ad esempio potete aggiungere circa 100 g di formaggio a pasta filante tagliato a cubetti, come della provola o del groviera. Se inoltre, volete dare a questa ricetta originale più consistenza e aiutarvi nella lievitazione, potete provare a utilizzare una farina più forte: utilizzate quindi metà farina Manitoba e metà 00 e non avrete rimpianti.

Conservazione

Consigliamo di conservare il prodotto tipico pasquale per massimo 2 giorni in un luogo fresco e asciutto. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pasqua

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


Muffin vegan senza glutine, semplici e sfiziosi

Uova sode: sicuri di saperle fare alla perfezione?