Ingredienti:
• 1 kg di patata a pasta bianca
• 1 cucchiaio di farina
• 2 cucchiaini di sale
• olio di semi q.b. per friggere
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 15 min

I tortei di patate sono una ricetta tipica della val di Non. Provatele calde con salumi e formaggi e non ve ne pentirete!

I tortei di patate sono un prodotto tipico del Trentino Alto Adige, in particolare della Val di Non e della Val di Sole. Vengono solitamente serviti come antipasto insieme a salumi e formaggi tipici del territorio, ma sono ottimi anche contorno per i vostri secondi piatti. Pensate che esiste addirittura una confraternita volta a tutelare la ricetta originale preparata unicamente con patate, sale e olio.

Noi abbiamo preparato questo contorno tipico trentino aggiungendo anche un poco di farina per essere certi che la pastella in cottura resti insieme e assuma la caratteristica consistenza croccante all’esterno. Per ottenere delle frittelle di patate perfette poi il segreto è grattugiarle finemente quasi a ottenere una crema. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

tortei di patate
tortei di patate

Come preparare la ricetta dei tortei di patate

  1. Per prima cosa sbucciate le patate e mettetele in una ciotola colma di acqua fredda. Lasciatele riposare per 15 minuti poi grattugiatele con una grattugia a fori grossi (oppure frullatele in un robot da cucina). Il risultato deve essere un composto grumoso.
  2. Trasferitelo in uno scolapasta a maglie fini e lasciate scolare per 15 minuti.
  3. Mettete le patate in una ciotola, unite il sale e la farina e mescolate velocemente. Ora non resta che friggere.
  4. Scaldate una padella antiaderente con 2-3 mm di olio di semi e lasciate cadere un cucchiaio abbondante di pastella. Appiattitelo leggermente con il cucchiaio in modo da ottenere uno spessore di un centimetro e non preoccupatevi troppo se la forma è irregolare.
  5. Friggete per 3-4 minuti fino a che non risulterà dorata e croccante, poi girate e proseguite la cottura anche dall’altro lato. Mano a mano che sono pronti scolateli e passateli su carta assorbente prima di servirli, ben caldi, accompagnati da salumi e formaggi. Ricordatevi di mescolare la pastella tutte le volte prima di cuocerla.

Se amate la cucina trentina vi consigliamo di provare anche i nostri crauti con salsiccia: sono ottimi!

Conservazione

Come tutte le ricette fritte, anche questa andrebbe consumata al momento. Se vi dovessero avanzare, riscaldate le frittelle in padella prima di consumarle. In frigorifero si conservano per un paio di giorni ben coperte.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Aperitivo

ultimo aggiornamento: 28-05-2022


Torta salata con patate, fagiolini e ricotta, un rustico delizioso

Grissini gusto pizza fatti in casa: croccanti e friabili