Tortello amaro: la ricetta tipica di Castel Goffredo

Tortello amaro di Castel Goffredo: la ricetta tipica

Il tortello amaro di Mantova e in particolare della città di Castel Goffredo, a cui è dedicato anche una sagra, è una vanto della tradizione culinaria della zona. Ecco come si prepara!

Il tortello amaro di Castel Goffredo è una particolare varietà di pasta ripiena caratterizzata da una farcitura a base di erbette e altri ingredienti insaporiti con l’erba amara, una erba aromatica conosciuta anche come balsamita major o erba San Pietro. Questa erbetta ha un aroma mentolato e può essere utilizzato per insaporire anche secondi piatti di carne o di pesce.

A Castel Goffredo, nella terza settimana di giugno, si tiene la Festa del tortello amaro, nata con l’obbiettivo di valorizzare sempre più questo prodotto tipico che è riconosciuto anche da un presidio Slow Food.

Ingredienti per la ricetta del tortello amaro di Castel Goffredo (per 6 persone)

  • 300 g di farina 00
  • 75 g di semola di grano duro
  • 4 uova intere
  • 3 tuorli
  • 500 g di bietoline fresche
  • 10-15 foglie di erba di San Pietro
  • 100 g di pane grattugiato
  • 100 g di burro
  • 60 g di grana
  • foglie di salvia q.b.
  • 1/2 cipolla
  • aglio q.b.
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

Per condire:

  • burro q.b.
  • grana q.b.
  • salvia q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 30′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 40′

Tortello amaro
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/450711875187811954/

Preparazione del tortello amaro

Per prima cosa dedicatevi alla preparazione del ripieno: pulite bene le bietoline poi sbollentatele in acqua bollente leggermente salata in modo da farle ammorbidire. Scolate le bietoline, strizzatele in modo da eliminare il liquido in eccesso e tritatele con il coltello. Prendete un’ampia casseruola, mettetela sul fuoco e fate soffriggere il burro con la salvia, l’aglio e la cipolla tritati fino a farla diventare croccante poi sgocciolate la salvia, la cipolla e l’aglio dal burro.

Trasferite il tutto in una terrina capiente e nello stesso burro fate insaporire anche le bietoline cotte in precedenza. Fate insaporire per 2-3 minuti poi unite anche il trito aromatico, un cucchiaio di pangrattato e mescolate, fate insaporire ancora per qualche istante in modo da far asciugare il tutto. Insaporite con la noce moscata, il sale e l’erba di San Pietro tritata. Se necessario frullate il tutto con il mixer in modo da ottenere un composto omogeneo.

Mettete tutti questi ingredienti in una terrina capiente unite un tuorlo, il grana e il pane grattugiato, mescolate bene e tenete da parte. Proseguite preparando la pasta: mescolate le farine e impastate con le uova e i tre tuorli fino ad ottenere un panetto compatto. Coprite con la pellicola trasparente e fate riposare per una mezz’oretta in frigorifero.

Trascorso il tempo di riposo dell’impasto stendetelo con l’aiuto del matterello, formate dei quadratini con la rotella tagliapasta e farcite con un cucchiaino di ripieno e chiudete a mo’ di triangolo. Fate cuocere i tortelli amari in abbondante acqua bollente salata, scolateli e condite con altro burro fuso, salvia e grana. Buon appetito!

In alternativa potete preparare gli gnocchi al pesto di bietole.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/450711875187811954/

ultimo aggiornamento: 18-04-2018