Ingredienti:
• 125 ml di acqua
• 40 g di margarina
• 150 g di farina 00
• 60 g di amido di mais
• 110 ml di latte di soia
• 5 g di curcuma
• 9 g di lievito
• 110 g di zucchero
• 250 ml di bevanda vegetale a piacere
• 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
• amarene sciroppate q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 40 min
cottura: 40 min

Tra le ricette vegane dolci le zeppole vegan sono un cavallo di battaglia in tutte le cucina (anche nelle nostre). Prepariamole insieme passo passo.

Le zeppole di San Giuseppe possono essere considerate i dolci tipici per eccellenza da presentare sopra ogni tavola il 19 di marzo, in occasione della festa del papà. Se voi aveste scelto una dieta vegana, non preoccupatevi, anzi, potete semplicemente trasformare la ricetta originale in un’alternativa e gustosa prelibatezza 100% vegetale. Detto ciò, andiamo a vedere insieme come preparare le zeppole vegan al forno.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Zeppole vegane
Zeppole vegane

Preparazione delle zeppole vegane al forno

  1. Per preparare l’impasto delle zeppole, mettete in un pentolino 125 ml di acqua insieme a 40 g di margarina e portate a bollore. Una volta raggiunto il punto di ebollizione, spostate il pentolino dal fuoco.
  2. Prendete 50 g di farina 00 e 30 g di amido di mais setacciato e uniteli, mescolandoli energicamente, finché l’impasto non si staccherà dalle pareti.
  3. Prendete la planetaria e trasferite l’impasto dentro di essa.
  4. Aggiungete il latte di soia, insieme al lievito e 3 g di curcuma (circa). Lavorate l’impasto a media velocità per circa 40 minuti (lavorare l’impasto a mano perché difficile e faticoso).
  5. Spostate l’impasto in una sac à poche e disponetelo con ordine nell’apposita teglia rivestita con carta da forno, ponendo attenzione a realizzare la forma perfetta della zeppola (prima un disco di circa 5 cm e successivamente un cornicione attorno di esso).
  6. Nel frattempo, accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180° C. Una volta pronte le zeppole, cuocetele nel forno a tale temperatura per 30 minuti.
  7. Mentre aspettate che le zeppole si cuociano, potete passare alla realizzazione della crema pasticcera. Prendete un pentolino e mescolate l’amido di mais rimasto con la curcuma.
  8. Versate a filo la bevanda vegetale e continuate a mescolare utilizzando una frusta.
  9. Aggiungete l’estratto di vaniglia e spostate il pentolino sul fuoco.
  10. 13. Portate a bollore il pentolino e cuocete per circa 2/3 minuti (la crema non sarà pronta finché non sarà raggiunta la classica consistenza).
  11. Trasferite la crema in un’altra ciotola e lasciatela raffreddare.
  12. Finita la cottura delle zeppole e raffreddata la crema, potete unire il tutto (anche le amarene sciroppate sulla cima del dolce) per ottenere le succulenti zeppole vegan al forno, pronte per essere mangiate.

La variante delle zeppole vegan al forno con il Bimby

Un alternativa per lavorare il composto, considerato che farlo a mano risulta essere una vera e propria impresa, è utilizzare il performante robot da cucina Bimby. Le zeppole vegan al forno, con l’utilizzo del Bimby, risulteranno ancora più semplici da preparare e il risultato ottenuto potrebbe essere anche migliore. Il funzionamento è semplice: arrivate fino al punto 5 inserendo l’impasto nel boccale del Bimby, accendetelo e impostatelo a velocità 4. Una volta lavorato, potrete proseguire con gli altri punti come da istruzioni sopra date e ottenere le vostre zeppole vegane al forno.

E non finisce qui, potete anche decidere di provare le zeppole classiche.

Conservazione

Anche se, con lo scorrere del tempo, le zeppole tendono a perdere la loro bontà, potete conservare le zeppole di San Giuseppe vegan al forno in frigorifero, coperte da pellicola o in un contenitore chiuso, per un paio di giorni circa. Ulteriore alternativa: possono restare congelate nel freezer per circa un mese.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


La crema pasticcera vegan bimby: bontà e leggerezza insieme

Una ricetta che vi può scaldare nei periodi più freddi: i canederli tirolesi vegan in brodo