Acqua di cottura del riso: usi, proprietà e benefici

Perché l’acqua di cottura del riso fa bene: gli usi alternativi e i migliori trattamenti di bellezza fai da te per corpo e capelli.

L’utilizzo di acqua del cottura di riso per la bellezza dei capelli e della pelle è uno dei rimedi più antichi delle culture orientali. L’amido nell’acqua di cottura riso può essere utile per lenire, idratare, ma anche per donare maggiore luminosità a viso e capelli. Se usata nel modo giusto può, dunque, diventare un ingrediente segreto per dei trattamenti fai da te essendo ricca di vitamine, sali minerali e antiossidanti.

Vediamo come riutilizzare l’acqua di cottura del riso con i consigli della nonna!

acqua di cottura del riso
Fonte foto: https://pixabay.com/it/usd-riso-cibo-china-bowl-67411/

Acqua di cottura del riso: proprietà

Grazie alla presenza di amido, di vitamine e antiossidanti, quest’acqua è un vero portento per le irritazioni del viso. Chi ha la pelle delicata e soffre spesso di rossori può giovare delle proprietà lenitive ed emolliente per trovare un immediato sollievo causato da bruciore e irritazioni.

I benefici dell’acqua del riso possono essere apprezzati anche da chi soffre del fastidioso problema dell’acne. Dopo esservi struccate lavate il viso con l’acqua di riso e lasciate agire per qualche minuto. Il tempo di posa permetterà di far asciugare il sebo in eccesso e renderà la pelle più liscia e luminosa. Infine, sciacquate con poca acqua tiepida, oppure con un’acqua micellare.

Benefici dell’acqua di cottura del riso sui capelli

Se desiderate una chioma fluente e brillante l’acqua di riso è il rimedio naturale che potrà assicurarvi risultati visibili sin dal primo utilizzo. Grazie alle preziose sostanze nutritive, alle vitamine e ai sali minerali come potassio e magnesio, riuscirete ad avere capelli più forti e più elastici.

Versate un po’ alla volta quest’acqua sui capelli asciutti e lasciate agire per circa mezz’ora. Dopo di che procedete con uno shampoo delicato. Questo trattamento di bellezza fai da te è particolarmente indicato per chi ha capelli fragili e spezzati, oppure per chi desidera semplicemente avere capelli ancora più idratati e luminosi.

Per potenziarne l’efficacia, unite del succo di carota e otterrete dei risultati strabilianti.

Come usare l’acqua di cottura del riso per le piante

L’acqua del riso può anche essere usata per innaffiare le piante, l’importante è che non sia salata, altrimenti rischiate di farle morire. Se non avete salato l’acqua  potete usarla tranquillamente. L’importante è che l’acqua sia fredda.

Ottimo come trattamenti per far crescere le vostre piante più sane e rigogliose grazie ai preziosi nutrienti presenti nell’acqua di riso.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/usd-riso-cibo-china-bowl-67411/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 24-12-2018

X