Ingredienti:
• 1 confezione di pasta fillo
• 500 g di spinaci
• 200 g di feta
• 1 cipolla
• 3 cucchiai di olio
• sale q.b.
• pepe q.b.
• latte q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

Che sia di carne o di spinaci, il burek resta uno dei piatti più apprezzati della cucina turca. Ecco come prepararlo con la ricetta originale.

Il burek (o börek) è un piatto di origine turca che si è poi via via diffuso nel resto del mondo per via della semplicità di preparazione e del sapore unico. In realtà, nel suo Paese di origine, il termine indica la forma arrotolata che viene data alla sfoglia e pertanto viene fatta seguire da un’altra parola che indica anche il ripieno.

La tipologia di borek più diffusa è quella con un ripieno a base di carne macinata che, nei paesi a prevalenza musulmana, non è mai di maiale. Un’altra variante invece prevede che venga preparato con un ripieno a base di feta e spinaci. A rimanere invariato è l’impasto base, la yufka, ossia la pasta fillo.

Vediamo insieme come cucinare questa deliziosa torta salata dai profumi orientaleggianti!

Burek
Burek

10 ricette detox per tornare in forma

Come preparare la ricetta del burek

Per questa preparazione occorrono i fogli di pasta fillo, sempre più facili da trovare al supermercato nel reparto delle sfoglie pronte oppure online. Sono delicate e tendono a seccare facilmente, quindi una volta aperta la confezione vi consigliamo di utilizzarla subito. Se non trovate la pasta fillo, potete farla in casa con la nostra ricetta!

  1. Tritate finemente la cipolla e rosolatela in padella con l’olio fino a quando non risulterà tenera e trasparente.
  2. Unite quindi gli spinaci, coprite con il coperchio e lasciateli appassire senza aggiungere acqua. Quando saranno teneri, scoprite e fate evaporare i liquidi in eccesso – che potrebbero compromettere la riuscita del piatto.
  3. Lasciateli raffreddare, e unite la feta sbriciolata con le mani; regolate di sale e pepe.
  4. Srotolate i fogli di pasta fillo, e sovrapponetene due spennellando nel mezzo con del burro fuso. Adagiate con un poco di ripieno a due cm dal bordo lungo in modo da formare una striscia, quindi arrotolate ben stretto.
  5. Disponete il cilindro così ottenuto all’interno della tortiera, partendo dal centro e formando una sorta di chiocciola che andrete a completare preparando via via altri rotoli con gli ingredienti rimasti.
  6. Spennellate con il latte e infornate a 200°C per 20 minuti. A piacere potete decorare la superficie con dei semi di sesamo.

Come anticipato, potete anche preparare il burek con la carne: vi suggeriamo di procurarvi circa 1 kg di macinato (di manzo o misto di suino, scegliete voi). Fatelo cuocere in padella con un soffritto di cipolla e sfumate con vino bianco primo di usarlo come ripieno per la pasta fillo.

Leggi anche
La soluzione perfetta per il pranzo di Natale sono le nostre torte salate

Conservazione

Questo piatto tipico si conserva anche 2-3 giorni in frigorifero, all’interno di un apposito contenitore per alimenti con coperchio a chiusura ermetica. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

Storia e origini del burek turco

La storia di questo piatto è un po’ particolare: infatti non si riferisce a una ricetta specifica ma a dei piatti che vengono, sempre, preparati con la pasta fillo (in turco yufka). Inoltre il termine bur ha il significato di arrotolare, ed è proprio quello che avviene con la pasta fillo in questi casi: farcita con un ripieno a base vegetariana o di carne, poi arrotolato dando una forma a spirale.

Ci sono tantissime preparazioni che vengono descritte con questo termine, accompagnato da un secondo aggettivo che descrive meglio il piatto e la forma definitiva che viene data: a sigaro, a pezzetti ecc.

3.8/5 (6 Reviews)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

Antipasti sfiziosi Aperitivo Ricette al forno

ultimo aggiornamento: 17-08-2023


Gamberi e pancetta in friggitrice ad aria!

Schiacciatina di zucchine croccantissima