Ingredienti:
• 1 kg di cachi (preferibilmente acerbi)
• 500 ml di aceto di mele
• 200 ml di olio d'oliva
• 1 spicchio d'aglio
• 5 g di sale
• 1 foglia d'alloro
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 10 min

Ecco la ricetta per degli ottimi cachi sott’olio in agrodolce, perfetti come antipasto per ogni occasione!

Avere in casa dei barattoli contenenti questi squisiti cachi sott’olio è davvero una grande risorsa! Si tratta infatti di un alimento sano e nutriente, perfetto per impreziosire la vostra tavola, soprattutto in caso di eventi particolari. Il sentore agrodolce è l’ideale per precedere qualunque pietanza principale. La preparazione è davvero molto semplice e veloce, basterà seguire alcuni semplici passaggi. Vediamoli insieme.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Cachi sott'olio
Cachi sott’olio

Preparazione della ricetta dei cachi sott’olio in agrodolce

  1. Lavate bene i cachi, tagliateli a metà e privateli del picciolo (anche del nocciolo se presente).
  2. Create fettine sottili (o cubetti), dallo spessore di circa 3 mm.
  3. Prendete una pentola e mescolatevi aceto di mele, olio d’oliva, sale, zucchero, aglio e foglia d’alloro.
  4. Posta la pentola sul fornello, portate il tutto a ebollizione e immergetevi un terzo di cachi per volta.
  5. Una volta che il composto (dopo l’aggiunta dei cachi) avrà ripreso a bollire, lasciate cuocere per 3 minuti, mescolando di tanto in tanto con un mestolo.
  6. Raccogliete i cachi cotti all’interno di una ciotola e ripetete il processo con i restanti.
  7. Terminata la fase di cottura, eliminate aglio e alloro e versate tutta la ”salsina” che si è creata nella ciotola dove avete posto i cachi.
  8. Lasciate riposare il tutto a temperatura ambiente per 24 ore.
  9. Il giorno dopo procuratevi due barattoli di vetro muniti di coperchio e sterilizzateli (anche se sono nuovi); fatelo almeno 2 ore prima di porvi i vostri cachi.
  10. Successivamente, potrete finalmente riprendere la vostra salamoia.
  11. Ponete le fettine o cubetti dolcemente all’interno dei barattoli, riempiendoli fino a 2 cm dall’orlo.
  12. A questo punto copriteli con un cucchiaio d’olio d’oliva, pressate e chiudete i barattoli ermeticamente.

Se volete un’altra ricetta simile potete sempre provare a realizzare la zucca sott’olio!

Conservazione

Lasciate i cachi sott’olio in dispensa, possibilmente in un luogo fresco, asciutto e buio. Prima di consumarli è importante attendere almeno 1 mese, controllando periodicamente il livello dell’olio (rabboccate se notate un abbassamento). La consumazione deve avvenire preferibilmente entro 1 anno. Nel caso in cui i barattoli vengano aperti e il contenuto non venga prelevato tutto, la conservazione deve spostarsi in frigo, avendo cura di aggiungere olio d’oliva in superficie ogni qualvolta si prelevi parte del contenuto.

4.3/5 (3 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cachi

ultimo aggiornamento: 17-09-2021


Buoni gli involtini di zucchine fritte con pomodoro e yogurt greco

Goloso e semplicissimo da preparare, ecco il rotolo alla Nutella con il Bimby