Ingredienti:
• 200 g di farina di riso
• 300 g di carote
• 60 g di mandorle (sgusciate)
• 75 g di zucchero integrale
• 30 ml di olio di semi
• 30 ml di succo di carote
• 1 arancia (scorza grattugiata e 30 ml di succo)
• 1 bustina di lievito per dolci
• 1 pizzico di sale
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 15 min
cottura: 20 min

La merendina più buona e sana? Le camille vegan facili e veloci da preparare! Vediamo la ricetta passo passo.

Le merendine camille vegane, sono soffici scrigni di gusto simili per consistenza ai muffin. Quella di seguito è una ricetta light che non rinuncia ad essere una saporitissima colazione o merenda. Con lo stesso impasto è possibile fare anche una torta di carote vegan. Non solo è adatta ai palati più golosi, ma anche a chi ha intolleranze nei confronti delle uova o dei latticini e preferisce gli alimenti gluten free. Per questo da questa ricetta ricaverete 8 camille vegane senza glutine.

Queste simpatiche tortine alle carote e mandorle, rientrano a tutti gli effetti nelle ricette vegane facili, perchè l’impasto non va lavorato molto, per non fargli perdere sofficità in cottura.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Camille vegan
Camille vegan

Preparazione delle camille vegan

  1. Il primo passo è tritare le mandorle insieme ad un cucchiaio di zucchero integrale con l’aiuto di un frullatore. Azionate le lame per 5-6 secondi alla volta, fino a che non sarà tutto polverizzato. Non cedete alla tentazione di tritare prolungatamente le mandorle, perché non devono surriscaldarsi.
  2. Ora grattugiate l’arancia, e spremetene il succo.
  3. Aggiungete nel frullatore le carote pelate e tagliate a pezzi, il succo di carota, lo zucchero integrale rimanente, il succo d’arancia, l’olio di semi e un pizzico di sale.
  4. Azionate in fine il frullatore, per ottenere un composto molto sminuzzato e dalla consistenza morbida.
  5. In una terrina, setacciate la farina di riso con l’agente lievitante. Mescolate le polveri affinché si distribuisca bene la parte del lievito.
  6. Aggiungere adesso la polpa di carota e mandorle precedentemente tritati, e anche la scorza grattugiata dell’arancia.
  7. Amalgamate tutti gli ingredienti senza lavorare troppo il composto, altrimenti in cottura potrebbe diventare gommoso e pesante, invece che alzarsi e diventare soffice e morbido.
  8. Preriscaldate il forno a 180° C. Poi ungete i vostri stampi, e riempiteli di composto. Gli stampi ideali sono quelli semisferici.
  9. Fate cuocere per 15-20 minuti i vostri dolci veloci, provando la cottura con uno stecchino. In base alla grandezza degli stampi può essere necessario più o meno tempo.
  10. Una volta cotte, lasciarle raffreddare completamente prima di sformarle. È possibile mangiare le camille vegane e gluten free anche tiepide.

E provare la torta camilla? Certo solo per coloro che non hanno iniziato una dieta 100% vegana.

Conservazione

In frigo, ben chiuse in un contenitore ermetico, durano due o tre giorni. Altrimenti è possibile congelarle per un tempo di tre mesi. Quando vorrete consumarle, accendete il forno a 160° C, lasciatele scongelare per 10 minuti fuori dal congelatore e infine scaldatele per 5-7 minuti. Torneranno come appena sfornate.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 23-11-2021


La vera polenta concia: una ricetta così buona… da leccarsi i baffi!

Zuppa di cavolfiore e zucca alle noci: la ricetta pronta in un attimo