Moscow Mule: ingredienti e ricetta del cocktail (che non viene da Mosca)

Ingredienti:
• 4.5 cl di vodka
• 12 cl di ginger beer
• 0.5 cl di succo di lime
• 1 fetta di lime
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 20 min
kcal porzione: 215

Come preparare il Moscow Mule, un cocktail fresco e dissetante a base di vodka e ginger beer? Ecco la ricetta passo per passo!

Oggi vi spieghiamo come preparare il Moscow Mule, un long drink al profumo di lime con vodka e ginger beer. È bene precisare che contrariamente a quel che si possa pensare, questo cocktail non ha niente a che vedere con la Russia e con Mosca – se non l’utilizzo della vodka.

Non ci credete? Di seguito vi spieghiamo i passaggi della preparazione, la storia e qualche abbinamento!

Moscow Mule
Moscow Mule

Preparazione del moscow mule

  1. Versate il ghiaccio nei bicchieri alti da cocktail o in tazze di rame ben freddi. Aggiungete la vodka, il succo di lime e la ginger beer, mescolate con un cucchiaino o direttamente con la cannuccia.
  2. Decorate con uno spicchietto di lime e servite immediatamente.

Come abbinare il moscow mule? Questa bevanda si presta agli abbinamenti più tradizionali: provatelo con finger food, un tagliere di formaggi o salumi, tartine, friselle o stuzzichini di ogni tipo. Dato che il moscow mule è un cocktail perfetto per l’estate potete anche abbinarlo con un buon piatto di paella.

Moscow mule: storia e origine

Dovete sapere che il celebre long drink ha avuto origine nel 1941 al Chatam, un bar di New York, dove due imprenditori si incontrarono con l’obbiettivo di risollevare le sorti delle proprie attività. Il signor John G. Martin aveva incontrato non poche difficoltà nella distribuzione della vodka negli Stati Uniti, mentre il proprietario di un locale super cool di Hollywood stava cercando di lanciar un drink a base di zenzero, la ginger beer.

Dall’incontro di quella sera i due uscirono con l’idea di unire i loro prodotti che da soli faticavano ad emergere. I due ben pensarono di aggiungere al tutto un po’ di lime: il tocco che mancava per completare il fortunato cocktail. Ai due si aggiunse poi un’imprenditrice che suggerì di servire il coctkail in tazze di rame che – indovinate un po’ – avevano sopra la sagoma di un asinello.

Inizialmente questa bevanda prese il nome di Vodka Buck e solo qualche anno più tardi fu lanciato definitivamente sul mercato con il nome di Moscow Mule. Gli ingredienti originari sono sempre e solo vodka, lime e ginger beer, nient’altro, anche se è alcuni aggiungo ogni tanto qualche cetriolo che però non ha niente a che vedere con la ricetta classica.

Amate i cocktail? Provate anche il sex on the beach!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X