Come conservare le verdure in frigorifero: consigli e segreti

Come conservare le verdure in frigorifero nel migliore dei modi

Ecco i nostri utili consigli per conservare le verdure in frigorifero e mantenerne la freschezza e la bontà il più a lungo possibile.

Conservare le verdure in frigorifero sembra una banalità, ma in realtà esistono alcuni accorgimenti molto semplici da attuare per mantenere gli ortaggi freschi e deliziosi. Le verdure fanno parte degli alimenti essenziale al benessere dell’uomo, bisognerebbe mangiarle tutti i giorni e proprio per questo assicurarsi che siano fresche e di buona qualità. Se andate al supermercato o al banco delle verdure per fare delle scorte, dunque, ma anche se le cucinate o le tagliate, dovete assicurarvi di conservarle nel modo corretto: ecco come!

Come conservare le verdure in frigorifero

Molto spesso, per la fretta, una volta tornati dal supermercato si poggiano le verdure dove capita senza pensare che nel giro di pochi giorni andranno a male. Ogni alimento, invece, ha bisogno del suo posto e del suo involucro per mantenersi fresco e buono nel tempo.

Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra le verdure stesse: ognuna di loro ha una durata differente e dunque va conservate in una maniera specifica. Le verdure a foglia larga, come lattuga o indivia, tendono ad annerire in fretta. Le verdure come cetrioli, zucchine o carota hanno invece, una durata più lunga. Questa distinzione è utile per cercare di individuare quali alimenti dovrete consumare prima e quali potranno aspettare.

conservare le verdure
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/verdure-cestino-di-verdure-vendemmia-752153/

Per quanto riguarda la conservazione del prodotto in frigorifero non bisogna assolutamente utilizzare i sacchetti di nylon della spesa. Questo, purtroppo, è l’errore più comune che si commette per fare le cose di fretta. Non appena arrivate a casa eliminate tutte le plastiche dell’imballaggio e buttatele via. Bisogna utilizzare dei canovacci puliti di cotone o in alternativa andranno benissimo dei sacchetti di carta. Questi sono l’ideale perché permettono alle verdure di respirare e conservare la loro freschezza. Inoltre, non bisogna mai mettere troppa verdura insieme all’interno di un sacchetto o di un canovaccio, perché è importante che ci sia lo spazio per respirare.

Come conservare verdure già tagliate

Capita poi di dover conservare delle verdure già tagliate, perché magari ne abbiamo preparata una dose maggiore di quella che poi effettivamente ci è servita in cucina per le nostre ricette. Anche qui, il discorso è lo stesso: bisogna avere cura di come si ripone la verdura in frigorifero, evitando di ammassarla in contenitori stipati o di ritirarla frettolosamente.

In alcuni casi, poi, è meglio avvolgere gli alimenti con la pellicola trasparente. È il caso ad esempio della cipolla, che altrimenti nel giro di qualche giorno appassirebbe più in fretta. Attenzione poi alle verdure che si ossidano velocemente: un avocado, ad esempio, dopo essere stato tagliato comincerà ad annerire, dunque ricordatevi di consumarlo in fretta, oppure dovrete buttarlo. Un consiglio? Preparate una deliziosa guacamole!

Come conservare le verdure cotte in frigo

Stesso discorso per le verdure cotte. Capita spesso di preparare contorni o minestroni in grande quantità, e di avanzarne alla fine di un pranzo o di una cena. Ovviamente anche in questo caso è possibile conservare le verdure, ma il consiglio è quello di non andare oltre i 2-3 giorni. In questo caso, potete utilizzare degli appositi sacchetti salva freschezza, dove sigillare la verdura avanzata così da ritrovarla buonissima anche dopo un paio di giorni.

Nel caso del minestrone, poi, potete trasferirlo in dei contenitori ermetici richiudibili, così da non lasciarlo esposto.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/verdure-cestino-di-verdure-vendemmia-752153/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 23-11-2018

X