Ingredienti:
• 500 g di Biancostato
• 300 g di spalla di manzo
• 700 g di ossa miste di manzo (o vitello)
• 4 litri di acqua
• 1 cipolla grande
• 2 carote
• 1 costa di sedano
• 2 rametti di prezzemolo fresco
• chiodi di garofano q.b.
• pepe nero in grani q.b.
• sale q.b.
• 3-4 foglie di alloro
difficoltà: media
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 180 min
kcal porzione: 25

Scopriamo come si fa a preparare un perfetto brodo di carne: la ricetta e tutti i consigli.

Il brodo di carne è una di quelle ricette jolly che vanno bene praticamente per tutte le occasioni: per un pranzo festivo, quando vogliamo preparare un bel piatto di tortellini in brodo, per una cena leggera o invernale, o quando vogliamo una semplice pastina in brodo.

Ma i suoi usi non finiscono qui: possiamo usarlo per preparare portate elaborate che necessitino di una cottura in brodo, o per esaltare il gusto di piatti semplici (nel semolino o nei passati di verdure), per primi piatti risottati… insomma, come abbiamo detto è davvero un jolly per le nostre ricette!

Per un brodo saporito, il segreto sta negli ingredienti scelti in modo che risulti gustoso. Vediamo come fare!

10 ricette per tenersi in forma

Brodo di carne
Brodo di carne

Come si fa il brodo di carne

1. Pelate le carote e la cipolla. Tagliate a pezzi grossolani le carote, e dividete a metà la cipolla (bianca, dorata o rossa: andrà bene comunque) incastrando all’interno delle due estremità qualche chiodo di garofano che aromatizzerà il brodo di manzo.
2. Tagliate a pezzi anche le coste di sedano, dopodiché mettete tutte le verdure in una grossa pentola.
3. Lavate la carne e inserite anch’essa nel pentolone insieme alle ossa (meglio se con il midollo), ai rametti di prezzemolo puliti, al pepe in grani e alle foglie di alloro e a una manciata di sale grosso.

Riempire pentola con acqua
Riempire pentola con acqua

4. Ora coprite il tutto con l’acqua (ne serviranno circa 3-4 litri) e mettete il pentolone sul fornello.

Far sobbollire acqua ed eliminare la schiuma
Far sobbollire acqua ed eliminare la schiuma

5. Accendete il fuoco sotto la pentola e lasciate cuocere il brodo per circa 3 ore. Questa fase è fondamentale, perché un buon brodo comincia sempre la sua cottura a freddo! Quando raggiunge il bollore abbassate la fiamma e lasciate sobbollire il tutto eliminando, di volta in volta, la schiuma che si crea in superficie dovuta al grasso della carne.

Scolare verdura e carne
Scolare verdura e carne

6. Dopo circa 3 ore il liquido sarà notevolmente diminuito. Quindi con una schiumarola togliete le verdure e la carne, che volendo utilizzerete per preparare un secondo piatto (o, in alternativa, potrete conservare in frigo o congelare, a seconda delle esigenze).

Filtrare brodo
Filtrare brodo

7. Prendete un contenitore in vetro, un colino e/o una garza o panno pulito e filtrate il brodo per eliminare il grasso in eccesso (potete ripetere l’operazione anche 2-3 volte fino ad ottenere un brodo limpido e senza pezzi). Per avere un risultato ottimale fare un primo filtraggio con il colino, poi uno con anche la garza e, se necessario, un terzo sempre con la garza e il colino.
8. Ora rimettere il brodo in pentola se volete utilizzarlo subito oppure conservatelo in frigo o in freezer.

Servite il vostro brodo o usatelo per le vostre ricette di zuppe preferite!

Carne per brodo: quale usare?

Per realizzare un ottimo brodo si usano, solitamente, tagli di carne meno pregiata come appunto il biancostato e la polpa della spalla ma anche la coda bovina e le ossa del ginocchio o il femore. Il grasso di questi pezzi renderanno il gusto finale molto più pieno e saporito, per questo motivo infatti non vengono solitamente utilizzati filetto o parti simili dell’animale. Certamente il discorso cambia quando volete preparare un bollito, in questo caso potete sì usare il brodo per altre preparazioni, ma la carne può essere scelta con più attenzione come la punta di petto, il reale o l’ossobuco.

In tanti realizzano anche un brodo di carne mista, usando anche i volatili come la gallina o il cappone. Solitamente il brodo di carne per il pranzo di Natale, in molte parti d’Italia, prevede l’utilizzo di carne di manzo insieme al cappone con le sue ossa.

Conservazione

Consigliamo di conservare il brodo in frigo per 3-4 giorni al massimo, in un contenitore con apposito coperchio. Potete anche congelare il brodo di carne, in dadi monoporzione in modo che si conservi anche per mesi. Per congelare in freezer il brodo consigliamo di utilizzare le formine per il ghiaccio, saranno comode e facili da porzionare.

LEGGI ANCHE: Brodo di ossa: la ricetta del ricostituente naturale. Attenzione però alle controindicazioni

3.2/5 (10 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Capesante gratinate, un antipasto delizioso e raffinato

Come fare le tartine al salmone: un antipasto veloce e delizioso!