Come fare spätzle

Oggi parliamo, anzi cuciniamo, tedesco perché vediamo come fare spätzle.

chiudi

Caricamento Player...

Gli spätzle sono una ricetta tipica della Germania meridionale, ma si mangiano molto spesso anche in alta Italia, quindi in Alto Adige e Trentino, e poi in Svizzera.

Il loro nome, spätzle, significa letteralmente passerotti, ed esistono diversi modi di prepararli: si possono infatti far passare attraverso un attrezzo apposito, tagliarli a mano mediante una tavoletta apposita oppure con un coltello o un cucchiaio.

Per quanto riguarda i condimenti, solitamente si prediligono sughi di carne, oppure creme di formaggi o semplicemente del burro fuso e aromatizzato oppure della panna da cucina. In Germania si mangiano spesso come contorno ad altri piatti.

Le varianti sono tantissime, e gli spätzle si possono preparare anche con degli spinaci, facendogli assumere un bel colore verde e un intenso sapore.

Come fare spätzle.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 5′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 250 gr di farina 00
  • 2 uova grandi
  • 150 ml di acqua frizzante
  • sale fino
  • pepe nero e/o noce moscata

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri spätzle, versate in una ciotola la farina 00. Al centro versate le due uova leggermente sbattute con una forchetta, un pizzico di sale e poi mescolate aggiungendo acqua – meglio se frizzante – a temperatura ambiente. Unite anche la noce moscata (non troppa) oppure un po’ di pepe nero, o se preferite entrambi.

Mescolate bene il composto con una frusta a mano, per formare una pastella omogenea, che dovrà, quando la farete scendere dal cucchiaio, formare delle gocce.

Quando vi sembrerà giusta, la consistenza, fate arrivare ad ebollizione una pentola d’acqua e cominciate a far cadere le gocce di pastella attraverso l’apposito strumento per gli spätzle, che è simile a una grattugia. In alternativa esistono anche delle tavolette, da cui ricavare degli spätzle perfetti con l’aiuto di una palettina.

Servite i vostri spätzle conditi come preferite.

Leggi anche: Come fare pasta fatta in casa

BUON APPETITO!

Fonte foto: Pixabay