Contorno originale e sfizioso: uova craquelé colorate per Pasqua

Come fare le uova marmorizzate: perfette per colorare la Pasqua!

Ingredienti:
• 4 uova (meglio se con il guscio bianco)
• coloranti alimentari q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Le uova craquelé sono un classico della Pasqua: grazie al loro effetto marmorizzato divertiranno i bambini, stupiranno i grandi, e decoreranno la tavola!

Le uova marmorizzate, o uova craquelé, sono un modo semplicissimo e divertente di presentare sulla vostra tavola pasquale delle uova diverse dal solito: sono semplicissime da preparare, e potete anche farle coi vostri bambini, e poi sono davvero bellissime!

La rete colorata che si forma sull’albume è d’effetto e molto giocosa, e non compromette il sapore dell’uovo in sé. Che ne dite, vediamo subito come realizzarle con semplicità? Andiamo!

Come fare le uova craquelé colorate

Lessate le uova in acqua per una decina di minuti, poi scolatele e passatele sotto l’acqua in modo che si raffreddino e si arresti la cottura. Consigliamo di scegliere uova bianche in modo che il colore di guscio e albume sia uniforme.

Uova marmorizzate
Uova marmorizzate

Picchiettate con un cucchiaio d’acciaio lungo tutta la superficie dell’uovo, facendo attenzione a non romperlo.

Ora diluite il colorante in gel con dell’acqua in delle ciotole. Scegliete voi quanto colorante mettere, in base all’intensità cromatica che desiderate. Fate attenzione quando maneggiate il colorante, perché tinge molto facilmente! Consigliamo i coloranti in gel perché sono quelli con più intensità, ma se non li trovate nel vostro supermercato utilizzate quelli liquidi o in polvere, tenendo conto che sarà necessario aggiungerne in maggiore quantità per ottenere lo stesso risultato.

Immergete le uova col guscio crepato nelle ciotole di acqua e colorante. Lasciate in ammollo per minimo 8 ore, meglio se riuscite ad aspettare un notte intera.

Uova marmorizzate
Uova marmorizzate

Servitele col guscio in modo che, al momento di consumarle, ogni commensale scopra il suo disegno colorato. Se le preparate con i bambini, invece, potete lasciare che si divertano a sbucciarle e metterle in tavola come una sorta di decorazione commestibile.

Se non le consumate subito si conserveranno in frigo per un paio di giorni!

Scoprite tutto sui vari tipi di coloranti alimentari!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X