Come riscaldare la pasta del giorno prima e renderla gustosa

I segreti della nonna per riscaldare la pasta avanzata dal giorno prima in pochi minuti per renderla ancora più saporita.

chiudi

Caricamento Player...

Quante volte capita di non finire tutta la pasta del pranzo o della cena e dispiace buttarla via? Magari per la fretta avete preparato una o due porzioni in più o avevate poco appetito e non siete riusciti a consumare tutta la pasta. Le nonne in passato non buttavano via niente e riciclavano gli avanzi anche il giorno dopo. Purtroppo, la pasta condita una volta messa in frigo si asciuga e bisogna saperla riscaldare nel modo giusto. Vediamo come riscaldare la pasta avanzata e renderla ancora più appetitosa.

RISCALDARE LA PASTA
RISCALDARE LA PASTA

Per riscaldare la pasta del giorno prima basta aggiungere qualche goccia di latte o di acqua per ravvivarne il gusto.

Per riscaldare la pasta del giorno prima ci sono svariate alternative. Prima di tutto si può decidere se limitarsi a riscaldarlo o se arricchirla con qualche ingrediente. Nel primo caso si può procedere in vari modi. Se la pasta ha un sugo di formaggio, di carne o di pesto mettete la pasta in una pentola e versate qualche goccia di latte. Mescolare dolcemente e a fuoco basso per qualche minuto. Se fosse necessario aggiungere anche un po’ di acqua ma senza esagerare altrimenti poi il sugo mancherà di sale.

Riscaldare la pasta avanzata arricchendola di ingredienti sfiziosi e saporiti per creare piatti nuovi

Un’idea pratica e veloce per recuperare uno o due piatti di pasta è quella di preparare una frittata di pasta. Potrà sembrare un’idea bizzarra, ma in realtà l’aggiunta di uova, parmigiano e sale esalterà il sapore della vostra pietanza. Il alternativa, se si tratta di un sugo di pesce, aggiungere del brodo vegetale preparato con cipolla, sedano e carote. Aggiungerlo gradualmente al sugo mentre si riscalda e otterrete un sapore delizioso.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!