Come conservare i formaggi nel frigorifero? I consigli

Come conservare i formaggi nel frigorifero?

Come conservare i formaggi a lungo nel frigorifero? Iniziamo a porre ogni pezzo nel proprio ripiano a secondo della stagionalità e avvolgerlo nella carta oleata…

I formaggi, che siano freschi o stagionati, se non si ripongono correttamente nel frigorifero rischiano di andare a male e di creare cattivi odori. Inoltre, una cattiva conservazione rischia di contaminare gli altri cibi vicini. Non basta abbandonare il pezzo di formaggio nel ripiano più freddo all’interno della sua confezione originale, perché questo non gli impedirà di alterarsi. Bisogna, invece, seguire delle semplici regole d’oro: vediamo come conservare i formaggi a lungo nel frigorifero e mantenerne l’integrità.

Come conservare i formaggi nel frigorifero?

Innanzitutto, bisogna partire dal concetto che i formaggi non sono tutti uguali. Ognuno ha bisogno della sua temperatura e del suo metodo di conservazione.

Formaggi in frigorifero
Formaggi in frigorifero

I formaggi freschi, ad esempio, vanno collocati possibilmente in alto, ovvero nella parte più fredda dove le temperature sono di circa 2-3°C. I formaggi stagionati, invece, possono stare a una temperatura di 10-12°C.

Se i formaggi sono stati acquistati al banco bisogna avere l’accortezza di lasciarli nel loro involucro originale. Generalmente vengono venduti già avvolti con una carta oleata per alimenti. Questa permetterà la giusta conservazione ed eviterà il rilascio di cattivi odori. La carta oleata è ottima perché permette di preservare l’umidità originale del formaggio. Si raccomanda di farla aderire per bene al formaggio su tutti i lati in modo da non far entrare aria.

Invece, evitate assolutamente la pellicola trasparente. Questo è l’errore più comune che si fa in casa perché ci permette di vedere che cosa contiene l’involucro senza problemi. Tutt’al più, mettete i formaggi accuratamente rivestiti con della carta da cucina dentro un contenitore e attaccate su ognuno un adesivo con il nome.

ultimo aggiornamento: 19-03-2020