Ingredienti:
• 500 ml di latte di soia (o altro latte vegetale a piacere )
• 45 g amido di mais
• 110 g cioccolato fondente
• 2 cucchiai di sciroppo di malto (o 2 cucchiai di zucchero di canna grezzo)
• 1 pizzico di sale
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 5 min

Crema pasticcera vegana al cioccolato: la ricetta da provare per farcire biscotti, muffin e torte con una preparazione genuina e 100 % naturale.

È possibile creare una crema al cioccolato senza uova senza latte? Assolutamente sì! Ed è una delle ricette vegane che realizzerete più spesso dopo averla provata per la prima volta. Il risultato è una crema pasticcera al cioccolato senza uova, leggera e gustosa, che può essere servita a colazione, a merenda, ma anche come chiusura sfiziosa di pasto.

È tra le ricette vegane dolci da provare subito, perché diventerà uno dei vostri comfort food preferiti. Inoltre è la base di molte altre deliziose ricette vegane. Per esempio questa ricetta senza latte e uova, è ottima per farcire le torte, per accompagnare dei biscottini dentro una coppa, o come accompagnamento per una tagliata di frutta.
Il punto cruciale di questa semplice preparazione è la qualità della cioccolata: deve essere ottima. Quanto più una ricetta è semplice e si avvale di pochi ingredienti, tanto più le materie prime devono essere eccellenti. Guardiamo nel dettaglio come fare.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Crema al cioccolato vegan
Crema al cioccolato vegan

Preparazione della crema al cioccolato vegan

  1. Sminuzzate grossolanamente con un coltello la cioccolata fondente.
  2. In un pentolino versate l’amido di mais e un pizzico di sale ai quali aggiungerete due o tre cucchiai di latte vegetale.
  3. Mescolate bene con una frusta o una spatola evitando i grumi, fino a quando l’amido non si scioglierà del tutto.
  4. Ottenuto un composto omogeneo, versate il restante latte e anche la cioccolata a pezzi.
  5. Accendete il fuoco, controllando che l’intensità della fiamma sia medio-bassa, e mescolate con un cucchiaio o una spatola fino a quando il composto non si rapprenderà. Raggiunta la densità desiderata, continuare la cottura ancora per un minuto, e poi togliete il pentolino dal fuoco.
  6. Lontani dalla fiamma aggiungere il dolcificante prescelto, incorporandolo con l’aiuto di una frusta, o un cucchiaio.
  7. Trasferite infine la crema in una ciotola per farla raffreddare. Per evitare la formazione di una patina spessa sulla vostra crema copritela con della pellicola da cucina a contatto, o spolverizzatela con un po’ di zucchero semolato.
  8. Quando sarà totalmente fredda, potrete farcire torte o guarnire altre preparazioni, altrimenti è perfetta consumata al cucchiaio proprio come la ricetta classica della crema pasticcera al cioccolato.

Conservazione

In frigo, ben chiusa, dura 2-3 giorni. È possibile anche congelarla fino a tre mesi. Per farla rinvenire dallo scongelamento, mettete la crema in un pentolino, a fiamma bassa, e mescolate con una frusta. La crema con il calore tornerà ad essere fluida e priva di grumi. Ricordatevi di ripetere il procedimento di raffreddamento prima di utilizzarla come farcia e per altre ricette.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 23-11-2021


Scattone molisano: solo pasta e vino rosso

Pettole fritte: la ricetta pugliese soffice come una nuvola!