Cucinare al cartoccio: consigli della nonna per un risultato ottimale

I migliori consigli delle nonne per cucinare al cartoccio in modo salutare e saporito.

La cottura al cartoccio è tra le più salutari in quanto unisce i benefici della cottura al forno e del vapore. Inoltre, i tempi sono brevi e non bisogna aspettare quasi un’ora per preparare del pesce al forno. Le proposte al cartoccio sono davvero tante e vanno dai primi piatti ai secondi. Per quanto il procedimento sia facile si rischia di far cuocere troppo il cibo e di farlo diventare asciutto. Per cucinare al cartoccio nel migliore dei modi, ecco i migliori segreti rubati dalle cucine delle nonne.

CUCINARE AL CARTOCCIO
CUCINARE AL CARTOCCIO

Come cucinare al cartoccio esaltando il sapore degli ingredienti in modo sano e gustoso.

Una perfetta cottura al cartoccio può essere eseguita sia con la carta in alluminio che con la carta da forno. Il tempo di cottura varia in base a ciò che si cucina e alla quantità di cibo. Per una porzione di pesce saranno sufficiente circa venti minuti, mentre per i legumi mezz’ora circa. Per assaporare al meglio questa cottura salutare e saporita si consiglia di non sovraccaricare con burro e olio. Se si cucina il pesce come il salmone fresco o l’orata si consiglia di aggiungere sale, spezie e pomodori. Una volta cotto si potrà aggiungere dell’olio extra vergine di oliva a crudo.

Se si vuole fare la pasta al cartoccio evitare la pasta all’uovo. Molto meglio quella di semola perché non si mischia con il resto degli ingredienti ma li va ad esaltare. Il segreto per non farla incollare consiste nel scolare la pasta ancora al dente prima di metterla in forno. Aggiungere del prezzemolo fresco e il resto degli ingredienti ancora caldi e avvolgeteli nella cara da forno. Infine, lasciare cuocere per circa 10 minuti, giusto il tempo di far assaporare la pasta con gli ingredienti.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 21-06-2017

X