La curatura in acqua è uno dei metodi di conservazione più conosciuti della tradizione contadina. Grazie a questa procedura, che dura quattro giorni, è possibile conservare le castagna fino a tre mesi.

Che cosa serve?  Un contenitore capiente, sacchi di iuta, un frigorifero, acqua distillata e castagne pulite. Per prima cosa immergete le castagne nell’acqua e lasciatele a bagno per quattro giorni. Passato questo tempo eliminate l’acque e lasciatele asciugare per due giorni in un luogo arieggiato e ombreggiato.

Si raccomanda di non mettere le castagne al sole per velocizzare la procedura, altrimenti diventano secche e perdono le loro proprietà nutritive. Infine, conservate le castagne in sacchi di iuta e teneteli in frigorifero o in cantina a una temperatura di 4°C circa.