Usi alternativi e utilissimi del detersivo per i piatti: lucidare, sgrassare ed eliminare i cattivi odori da tessuti e superfici…

Il detersivo per piatti ha una potente azione sgrassante e lucidante. Per questo motivo si presta benissimo alla faccende domestiche, come ad esempio il bucato o la pulizia di piani cottura. Bastano poche gocce di prodotto per ottenere degli ottimi risultati, soprattutto se questo è di buona qualità.

Bisogna solo avere una piccola accortezza, ovvero: sciacquare sempre la zona dove si è utilizzato il detersivo, altrimenti rischiate che si formi schiuma e di rovinare tessuti o di ottenere l’effetto appiccicoso. Vediamo nel dettaglio gli usi insoliti del detersivo per i piatti!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Detersivo per piatti
Detersivo per piatti

Detersivo per piatti in lavatrice e in cucina

La cucina è il regno del detersivo per i piatti, tuttavia forse non sapete che può essere utilizzato non solo per pulire le stoviglie, ma ha anche altre funzioni che possono venire utili in molti momenti della giornata e soprattutto quando è arrivato il momento della pulizia settimanale:

  • Per sbiancare il bucato ed eliminare le macchie di sudore. Versate un po’ di detersivo nelle zone macchiate, come ad esempio sotto le ascelle o dietro il collo. Lasciate agire cinque minuti e mettete in lavatrice.
  • Ottimo per le macchie di grasso in cucina. Versate qualche goccia di detersivo sul tessuto. Lasciate agire qualche minuti e poi strofinate leggermente fino a quando la macchia sparirà. Evitate detersivi colorati su capi bianchi.
  • Un metodo infallibile per eliminare l’odore sgradevole di pesce e uova, è il classico mix aceto e detersivo per piatti. Mettete le stoviglie maleodoranti a bagno per pochi minuti con un bicchiere di aceto bianco e poi passate sotto l’acqua corrente.
  • Per eliminare l’unto dal piano cottura o dalle mattonelle utilizzate un preparato a base di detersivo, bicarbonato e limone. Passatelo sulle superfici e poi rimuovete il tutto con un panno bagnato in acqua fredda.

Come lavare le superfici in vetro: occhiali e non solo

Non solo in cucina, ci sono altri usi per il detersivo per i piatti che potrebbero stupirvi:

  • Versate del detersivo liquido sulle lenti dei vostri occhiali , da vista o da sole, e lavateli sotto il getto del rubinetto con dell’acqua tiepida, aiutandovi con i polpastrelli. Asciugate con un panno morbido e saranno perfettamente puliti e lucidi.
  • Provate anche a lavare i vetri. Aggiungete del detersivo all’acqua calda e con un panno morbido lavate le superfici. Infine, asciugate i vetri con la carta di giornale.

Altri usi inusuali del detersivo

Pulire i gioielli con detersivo
Pulire i gioielli con detersivo

Infine, per farvi capire quanti utilizzi del detersivo si possono avere, vediamo insieme come usarlo sull’acciaio, nei pavimenti e non solo… anche per pulire o gioielli e i pettini:

  • È ottimo per la pulizia di superfici in inox: provate aggiungendo un goccio di detersivo in acqua demineralizzata e l’acciaio inox tornerà a brillare.
  • Provate a lavare il pavimento con detersivo piatti e rimarrete stupiti. Basta miscelarlo con un po’ di acqua e aceto e avrete pavimenti brillanti e igienizzati.
  • È perfetto anche pulire i gioielli in oro. Mettete in ammollo i gioielli e poi sciacquate con acqua tiepida.
  • Divertitevi a fare le bolle di sapone insieme ai vostri bambini diluendo un bicchiere di acqua con una noce di detersivo.
  • Inoltre potete anche utilizzarli per la pulizia dei vostri accessori beauty e, soprattuto, per pettini e spazzole. Questi accessori, infatti, si rovinano e sporcano facilmente a causa del sebo della cute con il quale vengono a contatto ogni giorno. Per una pulizia profonda immergeteli in acqua calda e detersivo per almeno 30 minuti e vedrete i risultati.

Usi dell’amido di mais per la bellezza e la cura della persona (e in cucina)

Frigorifero che puzza? Come eliminare i cattivi odori