Dieta in allattamento: cosa mangiare e cosa evitare

Cibi da evitare in allattamento per la salute del bambino

Dieta in allattamento: cibi da eliminare o da limitare per preservare il sapore del latte ed evitare infezioni batteriche.

Durante il periodo di allattamento è importante seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Da evitare, dunque, gli eccessi di cibi grassi e conservanti. Da bandire del tutto il consumo di alcool. Ricordate che ciò che mangiate darà nutrimento al vostro bambino e dunque, è importante nutrirlo correttamente. La dieta in allattamento deve essere ricca di acqua, ma anche di verdure, grassi buoni e altri principi nutritivi.

Vediamo l’alimentazione in allattamento da seguire per nutrire il vostro bambino nel migliore dei modi.

dieta in allattamento
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/681310249853547510/

I cibi da evitare in allattamento

Una dieta in allattamento prevede dei cibi da consumare moderatamente, perché potrebbero causare le coliche dei neonati. È bene quindi evitare o moderare le fritture, gli insaccati, e anche legumi e frutta secca.

Da evitare anche i cibi che possono essere veicoli di batteri. A meno che non siate certi della proveniente fate a meno di selvaggina, cacciagione, insaccati, che a volte contengono nitriti, nitrati, polifosfati o coloranti). No anche a carni conservate come wurstel e carne in scatola.

Da evitare anche pesci e frutti di mare che possono contenere lievi quantità di mercurio e altre sostanze pericolose. Il mercurio infatti può essere dannoso per il sistema nervoso del  bambino. Evita il consumo di pesce spada, squalo, sgombro e tonno bianco. Oltre al mercurio, il pesce può contenere altre sostanze chimiche pericolose. Verificatene, dunque, sempre l’origine.

Cibi che alterano il sapore del latte

Alcuni cibi se mangiati in modo eccessivo possono alterare il sapore del latte rendendolo sgradevole per il bambino. Di conseguenza, può succedere che il neonato si rifiuti di fare la poppata. Certo, non succede così per tutti, ma ci sono degli alimenti che bisogna tenere sotto controllo.

In primis si trovano gli ortaggi e le verdure come: cavoli, cavolfiori, broccoli e verza. Anche gli asparagi, la verza, la cicoria e i carciofi possono rendere il gusto del latte acido. Lo stesso può accadere con l’aglio crudo, la cipolla cruda e l’erba cipollina.

Meglio evitare, dunque, tutti quei cibi che tendono a essere acidi o che hanno un gusto troppo forte. Questi alimenti non fanno, dunque, male al bambino, ma possono rendere il latte poco gradevole.

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/681310249853547510/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 31-05-2018

X