Come disinfettare posate e utensili da cucina? I rimedi naturali a base di aceto, succo di limone e bicarbonato per un pulito sicuro e igienizzato.

Per disinfettare piatti e posate in modo naturale potete utilizzare gli antichi rimedi della nonna: dal classico aceto al bicarbonato, tutti questi prodotti aiuteranno a rendere i vostri utensili più puliti e splendenti che mai! In un periodo di emergenza sanitaria come questo è più importante che mai fare tutto ciò che possiamo per evitare la diffusione di virus, microbi e batteri.

Bicarbonato, aceto, limone un po’ di ammollo e riuscirete a disinfettare posate e piatti in modo eccezionale. Vediamo come pulire e tenere lontano sporco e batteri utilizzando prodotti naturali e a basso costo!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Posate
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/posate-coltello-forcella-cucchiaio-948563/

Come disinfettare piatti, posate e utensili in modo naturale

Quando si parla di rimedi della nonna, i grandi protagonisti di solito sono 3: aceto, limone e bicarbonato. Oltre il sapere antico, però, ci sono delle basi solide per decantare la loro efficacia? Scopriamo insieme se questi ingredienti sono davvero efficaci o se è meglio lasciarli… nel passato.

Prima di iniziare, una premessa: se volete andare sul sicuro e non avete problemi con prodotti di sintesi, la soluzione più semplice ed efficace è un disinfettante liquido tipo Amuchina.

L’aceto serve per disinfettare?

Per disinfettare posate, stoviglie, piatti e bicchieri provate con l’aceto di vino bianco. Il suo potere disinfettane è dovuto al pH acido, inadatto al proliferare dei microrganismi. Inoltre, secondo uno studio dell’Università di Marilia, è efficace anche contro la diffusione del colera.

Come usarlo? Versate in una bacinella aceto e acqua in parti uguali. Mettete gli utensili in ammollo e lasciate per circa venti minuti. Poi lavate con un detersivo a base di limone o bicarbonato.

In alternativa, potete utilizzare questa miscela dopo aver lavato i piatti per conferire maggiore brillantezza e un pulito più intenso. Lasciate in ammollo dieci minuti, sciacquate con acqua corrente e asciugate subito con un panno in cotone per evitare la formazione di aloni.

Il limone è disinfettante?

Anche il limone ha un potente effetto disinfettante e igienizzante: impedisce il proliferare dei microrganismi e ha effetti antibatterici come dimostrato da uno studio dell’università della Nigeria, Dipartimento di Microbiologia.

Se in casa avete bambini piccoli, potete usare il succo di limone per pulire e igienizzare ogni ambiente della cucina. In caso di sporco ostinato su utensili e posate, strofinate direttamente mezzo limone e lasciate agire per circa quindici o venti minuti. Mettete poi in ammollo in acqua e aceto o bicarbonato per altri dieci minuti.

L’efficacia del bicarbonato di sodio per pulire

Il bicarbonato di sodio è un ottimo disinfettante naturale: ideale per una pulizia veloce e profonda, garantisce una protezione completa contro sporco e batteri. Secondo uno studio dell’Università del Massachusetts, per pulire frutta e verdura è addirittura più efficace dell’uso della candeggina.

Potete preparare una soluzione di bicarbonato e succo di limone da utilizzare ogni volta che ne avete bisogno come base per ammollo o da strofinare direttamente sugli utensili.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/posate-coltello-forcella-cucchiaio-948563/

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 15-11-2018


I segreti di un soufflè che non si sgonfia: a prova di chef!

Come ottenere una torta soffice e alta: segreti in cucina