Dorayaki: i pancake giapponesi preferiti da Doraemon

I Dorayaki sono dei soffici dolcetti giapponesi simili ai pancake, tradizionalmente serviti con marmellata di fagioli. Noi li prepariamo con la Nutella: ecco la ricetta!

I Dorayaki sono dei golosi dolcetti giapponesi perfetti per la merenda: due piccoli pancake vengono sovrapposti e farciti con un salsa di fagioli azuki, l’anko. Questa salsa, molto comune in Giappone, è piuttosto difficile da trovare qui da noi, quindi vi proponiamo la ricetta con la Nutella. L’impasto, invece, rimane quello dei dorayaki originali ed è molto semplice: un mix tra un pan di Spagna, e a una sorta di frittella gonfia e soffice.

Il nome dorayaki deriva probabilmente dal gong, lo strumento musicale. La leggenda narra che un samurai dimenticò il suo gong a casa di un contadino, che gli aveva offerto ospitalità. L’uomo, allora, lo usò per preparare il primo dorayaki e il resto…è storia!

Il dolce è stato reso famoso dal cartone animato Doraemon: il protagonista, un gatto spaziale che arriva dal futuro, ne è ghiottissimo. Come dargli torto?

Ingredienti per la ricetta dei Dorayaki (per 2 persone)

  • 100 g di farina
  • 2 uova
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di lievito in granuli
  • acqua q.b.
  • Nutella per farcire q.b.

DIFFICOLTA‘: 1 | TEMPO DI COTTURA: 5′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 15’+ riposo

Dorayaki
Dorayaki

Come fare i dorayaki?

In una ciotola, iniziate a lavorare le uova e lo zucchero: aiutatevi con delle fruste e sbatteteli fino a quando non saranno spumosi. Aggiungete la farina, setacciandola, e mescolate con cura, senza fare grumi. Poi, unite anche il miele.

In una tazzina a parte, mescolate un paio di cucchiai di acqua al lievito, in modo da scioglierlo. Quando il lievito inizierà a frizzare, unitelo al composto e mescolate bene. Lasciate riposare in frigo per una mezz’oretta, coperto con della pellicola da cucina.

Trascorso il tempo di riposo, prelevate il composto a cucchiaiate e ponetelo su una padella antiaderente calda. Fate dei pancake piccoli di diametro ma spessi, calcolando circa un paio di cucchiai di impasto per ogni frittellina.

Fate cuocere fino a quando si formeranno delle bollicine in superficie: a questo punto, potrete girarli e cuocerli anche dall’altro lato. Un paio di minuti sono sufficienti; se necessario abbassate il fuoco, in modo da non rischiare di bruciarli.

Mentre sono ancora caldi, farciteli con della Nutella, e sovrapponetene due, uno sull’altro, come se fosse un panino. Buon appetito!

Consigli, varianti e conservazione

Se preferite, potete farcirli con la marmellata di castagne, che ha un gusto molto simile alla salsa di fagioli azuki. È la variante perfetta per l’autunno!

Il nostro consiglio è quello di gustarli subito dopo la preparazione: il giorno seguente, anche se li tenete in frigo coperti con della pellicola, rischiano di diventare molli e gommosi. Se sono già farciti, poi, potrebbero assorbire l’umidità del ripieno.

Potete anche prepararli senza glutine: dovete sostituire la farina 00 con quella di riso e accertarvi che tutti gli altri ingredienti siano gluten free.

Se non avete il lievito in granuli, potete usare tranquillamente quello in polvere per i dolci (aggiungetelo al composto insieme alla farina).

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 20-09-2018

Giulia Drigo

X