Ingredienti:
• 300 g di fagioli cannellini già cotti
• 50 g di zucchero di canna
• 80 g di latte vegetale
• 20 g di cacao amaro in polvere
• 100 g di cioccolato fondente
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 00 min

Avete mai sentito parlare della fagiotella? È una crema spalmabile con fagioli e cioccolato che non ha nulla da invidiare alla Nutella.

Certamente accostare i legumi alle ricette di dolci può sembrare azzardato, ma avete mai provato i dessert giapponesi come i dorayaki? I fagioli usati come ingredienti per creare dolci hanno origine antiche e ancora oggi si possono usare per creare ghiotte combinazioni, come nella fagiotella. Una crema dolce di legumi che è a tutti gli effetti un dolce veloce, ideale anche per chi si avvicina alla cucina per la prima volta. Il procedimento è semplice, il costo degli ingredienti economico e il gusto vi stupirà.

Le creme spalmabili casalinghe hanno l’enorme pregio di essere molto sane perchè conosciamo bene quello che utilizziamo per farle. Alcuni, per ricreare un sapore simile alla nutella, tra gli ingredienti aggiungono anche la pasta tritata di nocciole. Noi vi consigliamo di provare prima la ricetta base, e casomai, con il tempo apportare modifiche a questo dolce facile e goloso. Se avete timore che si possa sentire il sapore dei fagioli, sgombrate pure la mente da queste paure. Il cioccolato si sposerà benissimo con i fagioli, e questi ultimi daranno solo una consistenza morbida e cremosa alla ricetta.
Nella ricetta di oggi, vi spiegheremo anche una variante che prevede l’uso dell’acqua dei fagioli al posto del vostro latte vegetale preferito. Quindi, pronti a sperimentare?

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Fagiotella
Fagiotella

Preparazione della ricetta per la fagiotella

  1. Tritate grossolanamente il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria, o in un microonde per pochi secondi.
  2. Mettete lo zucchero nel latte vegetale appena tiepido e lasciatelo sciogliere.
  3. Versate in un mixer i fagioli , il cacao in polvere, e il latte zuccherato e tritate tutto. Aggiungete anche il cioccolato sciolto, e continuate a mixare fino a che non otterrete un composto omogeneo e compatto.
  4. Una volta ottenuta la consistenza che desiderate, trasferite la crema in un barattolo, dove potrete prelevare la fagiotella quando vorrete. Usatela per farcire panbrioche, per arricchire una torta, macarones o biscotti.

Variante leggera e light della fagiotella

Per poter realizzare questa variante, ancora più light, gli igredienti che vi serviranno sono i seguenti.

  • 130 g di acqua di conservazione dei fagioli (da sotituire al latte);
  • 3 cucchiai di lecitina di soia.
  1. Per prima cosa separate i fagioli dalla loro acqua. Mettete quest’ultima in una ciotola insieme alla lecitina di soia e allo zucchero.
  2. Lasciate riposare per 10 minuti, e si formerà una sorta di gelatina.
  3. In un frullatore mettete i fagioli, il cacao amaro, la vanillina, la cioccolata fusa e il composto di acqua e lecitina. Azionate il frullatore a media potenza e tritate fino a quando tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati.
  4. Passate in un colino la crema per separarla da eventuali bucce e mettetela in un barattolo.

Conservazione

Provate a far assaggiare questa crema di fagioli dolci ai vostri ospiti, senza rivelare la ricetta, e nessuno riuscirà a capire che l’ingrediente segreto sono proprio i legumi. La fagiotella può essere conservata in frigo, nel proprio barattolo chiuso per 10 giorni. Non è possibile invece congelarla.

Non perdetevi la ricetta su come fare la nutella fatta in casa!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 22-01-2022


Pane a cuore, un pane per tutti gli innamorati

Risotto radicchio, gorgonzola e noci: un primo appetitoso