Ingredienti:
• 180 g di spinaci freschi (3 cubetti surgelati)
• 120 g di farina di ceci
• 240 ml di acqua
• 1 cucchiaino di sale kala namak (o 1 pizzico di sale)
• 1/2 cucchiaino di bicarbonato
• 1/2 cucchiaino di curcuma
• olio evo q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 30 min

Leggera, saporita e vegana, la farifrittata di spinaci è un secondo piatto davvero semplice da preparare con la nostra ricetta.

La frittata senza uova è una di quelle preparazioni destinate a salvare la cena di coloro che seguono una dieta vegana. Tra le versioni più famose e preparate c’è la farifrittata di spinaci. Se siete poco pratici di questo genere di ricette probabilmente vi starete chiedendo cosa si utilizza al posto delle uova. La risposta è tanto semplice quanto insolita: la farina di ceci.

Ingrediente base della farinata (ecco spiegato il nome farifrittata), è perfetta per realizzare dei secondi piatti saporiti e simili ai tradizionali. In questa ricetta della frittata di spinaci con farina di ceci però c’è un ingrediente segreto, il sale kala namak, un particolare sale nero dal retrogusto di uovo. Insomma, con un paio di accorgimenti ecco a voi un delizioso secondo vegano.

farifrittata di spinaci
farifrittata di spinaci

10 ricette detox per tornare in forma

Come preparare la ricetta della farifrittata di spinaci

  1. Per prima cosa cuocete gli spinaci. Potete utilizzare sia quelli freschi che quelli congelati, l’importante è che facciate evaporare per bene l’acqua di vegetazione. Una volta cotti, trasferiteli su un tagliere e tritateli al coltello.
  2. In una ciotola unite la farina di ceci, il sale, il bicarbonato e a piacere un pizzico di curcuma per conferire il caratteristico colore giallo acceso.
  3. Versate a filo l’acqua per ottenere una pastella, mescolando con una frusta da cucina per evitare che restino dei grumi.
  4. Unite poi gli spinaci e mescolate di nuovo.
  5. Scaldate una padella antiaderente di 22 cm di diametro e oliatela appena. Versate poi la pastella e cuocete 8-10 minuti per lato, girandola con l’aiuto di un coperchio o di un piatto. Servitela calda o a temperatura ambiente.

Similmente potete realizzare una farifrittata di zucchine, un secondo adatto a ogni stagione. Il procedimento è sempre lo stesso, sarà sufficiente sostituire gli spinaci con altre verdure.

Conservazione

La farifrittata agli spinaci si conserva per un paio di giorni in frigorifero, ben coperta da pellicola. Potete riscaldarla sia in padella che al forno.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - PC

ultimo aggiornamento: 03-11-2022


Come fare il risotto agli spinaci, un classico della cucina italiana

Poke di pollo: la ricetta hawaiana da fare in casa