Ingredienti:
• 600 g di fegato di vitella
• 500 g di cipolle bianche
• 4 cucchiai di olio EVO
• 50 g di burro
• 2 cucchiai di aceto
• 1 mazzetto di prezzemolo
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 30 min
kcal porzione: 345

Il fegato alla veneta è un classico piatto della tradizione veneta, semplice da preparare anche grazie ai nostri suggerimenti e consigli.

Il fegato alla veneziana è un piatto tradizionale del nord-est italiano. La ricetta originale prevedeva il fegato di maiale, ma ormai da tempo è più usato quello di vitella o di vitellone. È un piatto che vive di contrasti, con il fegato e le cipolle che si completano in un matrimonio perfetto. Per le cipolle, ideali sono quelle bianche di Chioggia, ma al di fuori dell’area di origine sono difficili da trovare.

Comunque, in questo piatto non si può prescindere dall’usare quelle a polpa bianca. Recentemente, si usa spesso sostituire all’aceto del limone o del vino bianco, ma è una grave trasgressione alla ricetta originale!

Un consiglio: il fegato riscaldato tende a diventare duro, stoppaccioso e amaro. Servite quindi il piatto caldissimo e cercate di non farlo avanzare.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Fegato alla veneziana
Fegato alla veneziana

Come cucinare il fegato alla veneziana con cipolle

  1. Pulite le cipolle bianche e tagliatele a fettine sottili. Mettete sul fuoco una padella e versatevi l’olio e il burro.
  2. Fate sciogliere su un fuoco medio, quindi versate le cipolle, lasciandole imbiondire per 2-3 minuti, quindi aggiungete l’aceto. Fate sfumare per un altro paio di minuti a fuoco vivo, poi abbassatelo al minimo e lasciate andare, girando ogni tanto, per venti minuti. Controllate sempre che le cipolle non brucino, devono cuocere dolcemente e quasi sciogliersi.
  3. Nel frattempo, lavate le foglie di prezzemolo, asciugatele con della carta da cucina e tritatele finemente.
  4. Tagliate le fette di fegato a listarelle e, trascorso il tempo necessario per la stufatura delle cipolle, versatele nella padella insieme al prezzemolo.
  5. In cottura il prezzemolo lascia dei leggeri sentori amarognoli, per questo di solito viene usato a crudo. In questo caso, invece, il gusto di amaro contrasta bene con la dolcezza di cipolle e fegato. Girate e fate cuocere per cinque minuti.
  6. Servite in tavola caldissimo, possibilmente accompagnato da fette di polenta arrostite in forno o saltate in padella. In alternativa, potete anche preparare dei crostoni di pane abbrustoliti in forno oppure un contorno di verdure a vostra scelta!

Provate anche tutte le nostre favolose ricette con cipolle!

Consigli su come fare un fegato alla veneziana perfetto

Noi vi abbiamo insegnato, con la nostra preparazione, il fegato alla veneziana con la ricetta originale, tuttavia potete anche apportare qualche piccola modifica e ci sono dei piccoli segreti per rendere questa ricetta tipica veneta perfetta per tutti i palati.

La prima cosa che vi consigliamo di fare e acquistare un fegato di alta qualità e, come vi abbiamo detto in precedenza, meglio se di vitello o vitellone. Non solo, l’aromatizzazione può essere tranquillamente cambiata, ad esempio secondo noi invece del prezzemolo ci starebbe benissimo qualche foglia di salvia e, perché no, la scorza di mezzo limone che possa ulteriormente sgrassare il tutto.

Per la cottura non dovete cuocerlo troppo e vi consigliamo di consumarlo assolutamente al momento, la carne del fegato, infatti, tende a diventare molto dura e poco appetibile.

Un ultimo consiglio? Servirà per rendere digeribile tutto il piatto. Mettete le cipolle crude, intere e sbucciate in ammollo in acqua e aceto in parti uguali per circa 1 ora, solo successivamente tagliatele e cuocetele. Risulteranno molto più digeribili.

La storia del fegato alla veneziana: le origini

La ricetta del fegato alla vicentina ha origini molto molto antiche, sembra che infatti venisse preparato addirittura durante l’era romana anche se in una variante un po’ diversa da quella che conosciamo ora. In quegli anni, infatti, si era soliti come oggi cucinare il fegato, ma in quel caso a contrasto e come nota dolce veniva cotto con i fichi. Nella ricetta tradizionale del fegato alla veneziana, invece, sono stati sostituiti i fichi con la dolcezza delle cipolle, più facili da trovare in tutti i mesi dell’anno.

Conservazione

Il fegato alla veneziana è bene consumarlo al momento. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

4.5/5 (2 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 10-01-2022


La ricetta delle polpette orientali più amate? I falafel di ceci

Quanto è buono il pasticcio di maiale?