Ingredienti:
• 1 kg di fichi
• 400 g di zucchero
• 1 limone non trattato
• acqua q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 60 min
kcal porzione: 225

Un’alternativa alla classica confettura? Provate i fichi caramellati, perfetti da conservare, da abbinare con i formaggi o per arricchire dolci e crostate.

La ricetta dei fichi caramellati è un must della cucina tradizionale romagnola quando sul finire dell’estate i fichi vengono raccolti ancora leggermente acerbi per poi essere cotti al forno o in pentola. Oggi vedremo tutte e due le preparazioni: sono abbastanza semplici da preparare, ma dovete avere un po’ di pazienza perchè i tempi sono lunghi.

La versione al forno è un po’ più veloce, ma in entrambi i casi è fondamentale che lasciate macerare i fichi per circa 12 ore (noi vi consigliamo di preparali la sera in modo che la mattina al risvegli siano pronti per iniziare con la ricetta).

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Fichi caramellati
Fichi caramellati

Come fare i fichi caramellati in padella

  1. Innanzitutto, procuratevi una padella che sia abbastanza grande per contenere tutti i fichi, senza che si schiaccino gli uni con gli altri. Lavatevi, eliminate i piccioli e inserite all’interno di ogni fico una mandorla.
  2. Disponeteli nella padella, poi ricopriteli con lo zucchero, la scorza e il succo di limone e un goccio d’acqua poi lasciate macerare per tutta la notte.
  3. Il giorno dopo ponete sul fuoco basso a caramellare. Da quando lo zucchero è completamente sciolto, ci vorranno circa 1-2 ore durante le quali non dovrete mescolare, ma – senza mai perderla d’occhio – semplicemente muoverla con il manico. I fichi saranno pronti quando lo sciroppo diventerà bello denso e scuro e fichi saranno diventati marroni. (Vogliamo solo ricordare che il colore dipenderà anche dal tipo di fico utilizzato: i fichi neri saranno più scuri mentre quelli bianchi avranno una tonalità molto più tenue).
  4. Disponete i fichi interi nel vasetti sterilizzati, coprite con il loro sciroppo bollente, chiudete e lasciate raffreddare a testa in giù in modo da creare il sottovuoto.

Se il sottovuoto è realizzato correttamente, si conservano per circa 12 mesi in dispensa. Se volete potete realizzare anche dei fichi caramellati con il rum. Per farlo dovrete aggiungere un bicchierino di rum insieme allo zucchero e agli altri ingredienti. Se volete che l’ingrediente non passi inosservato poi vi basterà aggiungerne qualche goccia in ogni vasetto insieme alla frutta per una conserva facile e buonissima.

Come fare i fichi caramellati al forno

  1. Iniziate lavando accuratamente i fichi, eliminate il picciolo e inserite all’interno di ogni frutto una mandorla. Trasferiteli in una teglia foderata con carta da forno, spolverate con lo zucchero, la cannella e unite le scorze di limone e arancia. Coprite la teglia con un panno da cucina pulito e lasciate macerare per tutta la notte.
  2. Successivamente, inserite in forno già caldo a 180°C per 1 ora circa. Sfornate e lasciate raffreddare.
  3. Invasate e fate sterilizzare in acqua bollente per 50 minuti circa. Spegnete il fuoco e riportate i vasi a temperatura ambiente prima di asciugare e porre in dispensa.

Se amate questi dolci frutti, non fatevi scappare anche la deliziosa marmellata di fichi!

Conservazione

I fichi caramellati si conservano per circa 3-4 settimane in vasetti di vetro ben sterilizzati e riposti in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di luce e di calore. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette estive

ultimo aggiornamento: 14-08-2022


Come fare la genziana, il digestivo tipico dell’Abruzzo

Buonissimo gelato ai fichi: la ricetta facile per farlo a casa in poche mosse