Un gustoso antipasto o un secondo leggero: ecco come preparare un buon filetto al limone.

Per chi ama una “cottura” alternativa, come può essere definita la marinatura, il filetto al limone è l’ideale perché è un taglio di carne decisamente più gustoso rispetto, per esempio, all’albese per la quale si utilizzano fettine di carne di vitello. Un piatto che va preparato in anticipo, poiché serve tempo per la marinatura (almeno 2 ore) e perché va tenuto a riposo in frigorifero prima di essere servito agli ospiti.

Un antipasto delizioso o all’occorrenza un secondo leggero: il filetto al limone si presta ad entrambi gli usi a seconda delle vostre esigenze.

DIFFICOLTA’: 1

TEMPO DI PREPARAZIONE: 60′

INGREDIENTI: *4 PERSONE*

  • 800 gr di filetto di manzo
  • 2 ciuffetti di prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • succo di due limoni
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 dl di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di capperi
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Per preparare il filetto al limone disponete le fettine di carne (tagliate molto sottili) in una pirofila di vetro o ceramica. Copritele con il succo di limone e spolverate del pepe. Lasciate marinare il vostro filetto per almeno un paio d’ore.

Nel frattempo, in una terrina, preparate l’emulsione che andrete poi ad aggiungere sulla carne. All’olio extravergine (1 dl) aggiungete un pizzico di sale, il trito di prezzemolo, i capperi (precedentemente messi a bagno per circa mezz’ora e poi strizzati). Mescolate bene e poi, trascorse le due ore utili alla marinatura, versare questa salsina sulle fette di carne e mettere in frigo, lasciando riposare.

Il vostro filetto al limone potrà essere servito dopo aver riposato per 4-5 ore.

BUON APPETITO!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 04-08-2015


Orecchiette con spinaci e olive nere

Spaghetti con gamberi e bottarga di muggine