Come fare friselle in casa, fragranti e facili

Come fare un infuso vegan disintossicante

Le friselle (anche chiamate frise o freselle) sono la base perfetta per una sorta di bruschette, da bagnare prima in acqua, olio e aceto.

Le friselle sono un grande classico della cucina del sud e in particolare sono amatissime in Puglia e in Campania. Si tratta di una sorta di tarallo grande, molto duro, che prima di essere mangiato deve essere messo in ammollo o comunque irrorato con acqua, aceto e poi condito con abbondante olio evo, pomodori, origano, mozzarella o un’infinità di altri ingredienti.

La particolarità delle friselle è vengono cotte due volte. Prima in panetti arrotolati su se stessi oppure a forma di ciambella; poi, dopo essere state tagliate a metà come panini, vengono di nuovo fatte dorare in forno, finché non saranno fragranti e biscottate alla perfezione. Si conservano abbastanza a lungo e potete servirle come antipasto ma anche come pasto unico sempre a disposizione.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 15′ circa

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′ (+ tempo di lievitazione)

INGREDIENTI: *15-20 friselle*

  • 125 gr di farina di grano duro
  • 125 gr di farina di grano tenero
  • 1/2 panetto di lievito di birra fresco
  • olio extra vergine di oliva
  • acqua q.b.
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare le vostre buone friselle, per prima cosa dovete sciogliere il lievito di birra fresco in un poco di acqua a temperatura ambiente.

Versate la farina di semola di grano duro in una ciotola, poi mischiatela a quella di grano tenero. Aggiungete un pizzico di sale fino e incorporate anche 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, il lievito di birra sciolto nella sua acqua e cominciate a impastare. Incorporate via via quanto basta di acqua e lavorare per 10 minuti.

Lasciate il panetto a riposo, poi dividetelo in 15-20 panetti, praticando un foro al centro (la procedura corretta della forma originale è più complicata). Fate lievitare per un’altra ora. Disponete su una teglia e fate cuocere a 200° fino a leggera doratura. Dividete poi le friselle a metà, come se le doveste farcire, e mettete di nuovo in forno per la doratura finale.

Conservatele in sacchetti o contenitori e tiratele fuori all’occorrenza.

Servite le vostre buone friselle.

Imparate anche come si fa una buonissima focaccia integrale

BUON APPETITO!

“Frisella alla feta greca” by paPisc, used under CC BY-SA 2.0 /Modified from original

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-07-2016

Caterina Saracino