Una vera bontà da gustare anche fredda: fusilli al prosciutto cotto di Praga con uova ed erba cipollina.

I fusilli al prosciutto cotto di Praga con uova ed erba cipollina potrebbero essere definiti quasi una carbonara estiva, perché al posto della pancetta, più grassa, questa ricetta prevede l’utilizzo del prosciutto di Praga, dal sapore leggermente affumicato.

Si tratta di un piatto unico, considerato che è ricco dal punto di vista nutrizionale, e provvisto di una buona dose di proteine animali e di carboidrati.

A renderlo più particolare ci pensa il trito di erba cipollina che, se non vi piace, può essere sostituito da prezzemolo fresco o basilico tagliato finemente.

Leggi anche: Tagliatelle cremose alla carbonara.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 15′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 400 gr di fusilli
  • 1 etto di prosciutto cotto di Praga
  • 2 uova
  • una manciata di parmigiano grattugiato
  • erba cipollina q.b.
  • sale
  • olio

PREPARAZIONE:

Per preparare i vostri fusilli al prosciutto cotto di Praga con uova ed erba cipollina, cominciate a cuocere la pasta in abbondante acqua salata (questo può essere un piatto da mangiare sia caldo che freddo).

Nel frattempo sbattete le uova in una terrina, aggiungendo un pizzico di sale e una manciata di parmigiano grattugiato. Fate scaldare poco olio in una padella (o burro, in alternativa) e poi strapazzate le uova molto velocemente, per qualche istante. Eventualmente, perché siano più cremose, aggiungete un po’ di acqua o latte al composto, prima di strapazzarlo. Mettete da parte.

Tagliate a listarelle il prosciutto cotto di Praga e tritate finemente l’erba cipollina.

Ora impiattate mescolando la pasta e un po’ di olio (perché non si attacchi, se andrà consumata fredda) alle uova strapazzate e aggiungendo infine il prosciutto e l’erba cipollina.

Servite i vostri fusilli al prosciutto cotto di Praga con uova ed erba cipollina sia caldi che freddi.

BUON APPETITO!

0/5 (0 Reviews)

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Insalata di melone cantalupo e ravanelli con lattuga

Mousse ai lamponi