Ingredienti:
• 8 finocchi piccoli
• 50 g di pinoli
• 8 albicocche mature
• 1 limone biologico
• 1 mazzetto di coriandolo fresco
• 1 manciata di uva passa
• olio extra vergine d'oliva
• pepe e sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 1 min

Un mix di sapori e consistenze differenti, l’insalata di finocchi con albicocche e pinoli rappresenta un armonioso incontro di sapori di stagione.

Un mix di sapori e consistenze differenti per una piacevole insalata di finocchi con albicocche e pinoli. La croccantezza aromatica del finocchio si sposa benissimo con la morbida dolcezza dell’albicocca, uno dei frutti per eccellenza della bella stagione. L’aggiunta di pinoli tostati completa questo mix di elementi differenti che, ben conditi, sono una piacevolissima armonia di gusto e salute.

Nutriente e piacevole, l’insalata di finocchi con albicocche e pinoli è un concentrato di sapore e di elementi preziosi per l’organismo, grazie alle importanti qualità degli ingredienti che la compongono. Questa insalata è semplice da realizzare, è rinfrescante e arricchisce la tavola di sapore e colore: prepariamola insieme!

Insalata di albicocche e finocchi
Insalata di albicocche e finocchi

Preparazione insalata di finocchi con albicocche e pinoli

  1. Iniziate mettendo in ammollo le albicocche in acqua e bicarbonato, per essere sicuri di pulire con accuratezza la buccia che non eliminerete.
  2. Tostate i pinoli in un pentolino molto caldo per 1 minuto, continuando a muovere la pentola.
  3. Lavate il coriandolo, staccando le foglie con le mani.
  4. Pulite i finocchi e tagliateli finemente con una mandolina e quindi metteteli in un’insalatiera capiente, aggiungendo le albicocche asciutte e tagliate, l’uva passa, i pinoli e il coriandolo.
  5. Per ultimo preparate il condimento, spremendo il succo di un limone e aggiungendo sale, pepe macinato al momento e olio EVO. Mescolate bene e servite!

Estivo e ricchissimo di vitamine, in particolare A e C, l’albicocca è un importante frutto di stagione da inserire nella dieta quotidiana. In generale, consumare frutta e verdura nella giusta stagione è il modo più corretto per avere un basso impatto ambientale, per portare in tavola elementi maturi nel momento in cui sono più saporiti e ricchi di nutrienti al massimo della loro biodisponibilità. La stagionalità inoltre garantisce anche un risparmio economico. Se siete interessati a scoprire altre ricette, provate la crostata chiusa alle albicocche!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

Scopri cosa devi fare se sei venuto a contatto con persone positive al Covid 19

TAG:
Gusto e salute

ultimo aggiornamento: 21-07-2020


Panna cotta vegana ai mirtilli: fresca e golosa

Zucchine ripiene vegetariane: leggere e senza carne, ma ugualmente buone!