Ingredienti:
• 200 g di peperoncini rossi
• 800 g di peperoni
• 500 g di zucchero
• 1/2 bicchiere di vino rosso
• 1 pizzico di sale
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 15 min
cottura: 90 min

Piccante come solo le ricette calabresi sanno essere, la marmellata di peperoncino è semplice da preparare e ottima da conservare come regalo gastronomico.

Esistono davvero miriadi di conserve, una diversa dall’altra, una più buona dell’altra. Ma cosa ne pensate della marmellata di peperoncino? Piccante sì, ma davvero aromatica e perfetta da accompagnare ai formaggi, soprattutto quelli dal sapore più delicato come la ricotta, la robiola o il quark, è una ricetta tipica calabrese in grado però di mettere d’accordo tutta Italia.

Preparare una confettura di peperoncini senza null’altro la renderebbe davvero difficile da gustare. Infatti le ricette tradizionali prevedono l’aggiunta del peperone che mantiene il colore rosso acceso del piatto e ne stempera la piccantezza. Un’altra caratteristica è la nota agrodolce che assume questa marmellata di peperoncini piccanti per via della presenza del vino rosso, un trucchetto che renderà la vostra ricetta davvero autentica.

Marmellata di peperoncino
Marmellata di peperoncino

Come preparare la ricetta della marmellata di peperoncino

  1. Per prima cosa lavate i peperoni, privateli del picciolo e poi, dopo averli tagliati a metà nel senso della lunghezza, rimuovete semi e filamenti interni.
  2. Tagliateli a cubetti di circa un centimetro e riuniteli in una pentola.
  3. Indossate dei guanti e pulite in modo analogo i peperoncini, lavandoli, tagliandoli per il lungo e privandoli di semi e filamenti bianchi.
  4. Una volta tagliati a tocchetti, uniteli in padella.
  5. Aggiungete anche il vino rosso, lo zucchero e un pizzico di sale.
  6. Coprite e cuocete a fiamma bassa per circa un’ora, rimuovendo la schiuma che si forma sulla superficie se necessario.
  7. Passate ora il tutto con il passaverdure in modo da rimuovere le pellicine. Se non ce l’avete, utilizzare il mixer a immersione e, eventualmente, setacciate il composto per rimuovere i residui.
  8. Rimettete la marmellata sul fuoco e cuocete per 30 minuti, questa volta senza coperchio, e rimestando spesso. Ancora, se dovesse formarsi una schiuma bianca rimuovetela.
  9. Fate la prova del piattino lasciando cadere qualche goccia di marmellata su un piatto freddo da frigorifero. Inclinandolo, la marmellata dovrà smettere di colare piuttosto velocemente. Viceversa proseguite la cottura e ripetete la verifica.
  10. Una volta pronta, trasferitela nei vasetti di vetro sterilizzati, chiudete con un tappo nuovo e capovolgete. Con il calore si formerà il sottovuoto.

La vostra marmellata piccante per formaggi è pronta. Lasciatela in dispensa per 2-3 settimane prima di utilizzarla: il sapore ne gioverà moltissimo. Vi consigliamo di provare anche la marmellata di peperoni, meno piccante ma comunque deliziosa.

Conservazione

La marmellata di peperoncini si conserva in un luogo fresco e asciutto fino a 3 mesi. Una volta aperta invece va riposta in frigorifero e consumata nell’arco di un paio di settimane. A tal proposito, vi consigliamo di optare per dei vasetti più piccoli rispetto a quelli classici per marmellata, dato che il quantitativo che se ne consuma solitamente è inferiore.

0/5 (0 Reviews)

Deliziose frittelle di zucchine: facilissime

Tutto si può friggere, anche le olive: ecco la ricetta pugliese delle olive fritte!