Trento si illumina e si riempie di profumi, sapori e banchetti per la 29esima edizione del suo atteso mercatino di Natale.

C’è un luogo in cui (più che in tutti gli altri) la magia del Natale è viva, sentita ed è ormai “un rituale che si ripete ogni anno”; e in cui, tuttavia, tale suggestione non è “mai uguale, mai banale”. Stiamo parlando di Trento, città mitteleuropea che custodisce in sè le contaminazioni e gli intrecci tra la cultura italiana e quella tedesca, e che proprio per questo, complice anche il paesaggio montuoso tipicamente invernale che la caratterizza, si fa portatrice di antiche e nuove tradizioni natalizie. I suoi mercatini di Natale sono uno degli eventi più attesi delle feste e tornano anche per il 2023. Vediamo tutti i dettagli.

Luoghi e date dei mercatini di Trento

Trento luci Natale

10 ricette detox per tornare in forma

L’esposizione dei prodotti tipici trentini, che ogni anno accoglie tantissimi visitatori da tutta Italia e non solo, è allestita per la sua 29esima edizione nel centro storico di Trento, “la prima città italiana dopo il Brennero”. Piazza Fiera e piazza Mostra sono in particolare le due location in cui si possono trovare le tipiche casette di legno, in un tripudio di luci, buon cibo e profumi.

Per quanto riguarda le date, i mercatini sono aperti da sabato 18 novembre 2023 a domenica 7 gennaio 2024. Quasi due mesi, dunque, per apprezzare le tradizioni e le produzioni locali, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.30. Fanno eccezione l’area del polo gastronomico, che il venerdì, il sabato e nella giornata del 7 dicembre allunga il suo orario fino alle 20.30, e le giornate del 24 e del 31 dicembre, in cui la chiusura è fissata per le ore 18.00. Il giorno di Natale il mercatino è chiuso.

Il programma: cosa si trova nell’esposizione natalizia

bretzel pretzel

Tra le lucine, il legno e l’atmosfera magica, a farla da protagonisti nei Mercatini di Natale di Trento sono i prodotti tipici della città e della regione. Un intero polo è dedicato agli artigiani e alle loro creazioni, tra cui spiccano saponi, pantofole in lana, candele e profumi, perfetti ed apprezzati regali di Natale.

Un’altra area è tutta riservata alle grandi tradizioni culinarie trentine, con numerosi espositori che mettono in mostra (e in vendita) le loro bontà. E’ possibile trovare salumi e carni pregiate, come salametti, lucanina fresca e speck Atlo Adige IGP, e poi formaggi di malga, patate al cartoccio ripiene, canederli fatti a mano, e polenta con gulasch. Andando sui dolci, immancabile è la cioccolata calda, così come i biscotti natalizi, i cremini, lo strudel, il pane dolce Zelten, i Bretzel e lo Strauben. E per scaldarsi, grappe aromatizzate e bombardini per tutti.

Leggi anche
Strauben dolce: la ricetta tipica altoatesina

Non finisce qui: tutta la città di Trento è inondata dello spirito natalizio, con tanti eventi dislocati in altre parti del centro. Piazza Dante accoglie il Villaggio incantato di Babbo Natale e la ruota panoramica; piazza Duomo è illuminata a festa dalle proiezioni di luce del photomapping. Ancora, piazza Cesare Battisti fa da palcoscenico al falò delle Associazioni del territorio, mentre piazza Santa Maria Maggiore è teatro per il Presepe in legno, così come il quartiere le Albere ospita la pista di pattinaggio.

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 22-11-2023


Quanto guadagnano i giudici di MasterChef Italia?

Natale 2023, prezzi di panettoni e pandori alle stelle