Tra degustazioni, banchetti, mostre e spettacoli, San Miniato è pronta per la sua annuale fiera dedicata al pregiato tartufo bianco.

“Truffles for Future”: lo slogan scelto per la 52esima edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco di San Miniato mette insieme uno dei pilastri della storia e del costume del borgo toscano – il tartufo – con uno slancio verso il futuro. Perchè le tradizioni sono da onorare non come vecchie reliquie impolverate, bensì come scrigni di valori e qualità in continuo rinnovamento e in grado di sprigionare sempre nuove e aggiornate risorse. Così, anche per il 2023, nel mese di novembre, sono state organizzate tantissime attività tutte volte alla celebrazione del Tuber Magnatum Pico, il pregiato tubero che da oltre un secolo caratterizza la storia della cittadina.

Mostra Mercato del Tartufo Bianco 2023: dove e quando si terrà

tartufo bianco calice vino

10 ricette detox per tornare in forma

Sarà il borgo medievale di San Miniato, in provincia di Pisa, a fare da teatro alla fiera gastronomica autunnale. Situato a metà tra Firenze e Pisa, il centro abitato è infatti circondato da un terreno che, per una magica “combinazione di fauna forestale e sostrato geologico” – come si legge sul sito ufficiale – genera il pregiato fungo sotterraneo, conosciuto come “l’oro bianco”. Tanti i cercatori che, tra il mese di settembre e quello di dicembre si avventurano nella raccolta del tartufo bianco, vero e proprio fiore all’occhiello della zona.

In particolare, sarà possibile gustare e scoprire tutti i segreti del tubero nel centro storico della città, raggiungibile solo con l’apposita navetta, per gli ultimi tre weekend del mese di novembre. Si tratta cioè dei fine settimana dell’11-12, del 18-19 e del 25-26 novembre 2023. Salvo gli eventi e gli spettacoli serali, gli orari della fiera vanno dalle 10 alle 20.

Il programma della fiera gastronomica

Le stradine della cittadina verranno invase dai numerosi banchetti e stand degli espositori, che si snoderanno tra corso Garibaldi, piazza del Popolo, piazza della Repubblica e i loggiati di San Domenico. Qui, i visitatori potranno vedere e acquistare i migliori prodotti enogastronomici della Toscana e di tutta Italia, oltre che gustare ottimo street food. Cuore della fiera sarà però piazza del Duomo, che ospiterà le esposizioni delle eccellenze di San Miniato, tra vino, olio e, ovviamente, il “diamante della terra”, il tartufo bianco.

Sempre nella stessa piazza, l’Officina del Tartufo sarà la location di molti cooking show, dove rinomati chef realizzeranno squisiti piatti a base di tartufo, accompagnati da una selezione di calici di vino di qualità. La Mostra Mercato sarà anche l’occasione per scoprire tutti i segreti del tubero, non solo sulla tavola: ogni domenica un tour per la città racconterà storie e curiosità legate al tartufo, con degustazioni incluse, così come sarà possibile assistere a dimostrazioni della “caccia” dei tartufai con i cani.

Tutto intorno non mancheranno eventi all’insegna della cultura e dello spettacolo, tra cui svariate mostre di pittura, presentazioni di libri, concerti di musica tradizionale e di band, e iniziative nei musei. Su tutte, particolarmente coinvolgente sarà la caccia al tesoro organizzata nel Palazzo Comunale ogni domenica.

Leggi anche
Raffinati e sfiziosi: ecco i nostri abbinamenti con il tartufo

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 10-11-2023


Il B&B migliore al mondo è italiano: Casa Maria Luigia di Massimo Bottura

Gordon Ramsay di nuovo papà a 57 anni