Ingredienti:
• 3 uova
• 50 g di parmigiano
• 20 g di burro
• 60 g di gruyère
• 20 g di prezzemolo tritato
• 20 g di erba cipollina
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 2
preparazione: 5 min
cottura: 5 min

Semplice ma allo stesso tempo raffinata, l’omelette di Audrey Hepburn è una ricetta perfetta sia per una colazione salata che come secondo piatto.

La sua costituzione minuta potrebbe portarci a pensare che Audrey Hepburn non amasse particolarmente mangiare, figuriamoci cucinare. Eppure l’attrice amava mettersi ai fornelli! La ricetta dell’omelette di Audrey Hepburn ne è un chiaro esempio: semplice sì, ma sana e gustosa proprio come ci si aspetterebbe da lei. Certo, non stiamo parlando di ricette stellate, ma ancora una volta troviamo conferma di quanto le ricette più semplici possano conquistare anche le persone all’apparenza più raffinate.

Dobbiamo infatti ricordare che la Hepburn è cresciuta in un periodo storico molto particolare, quello dell’invasione nazista dell’Olanda, suo paese natale, e per questo soffrì di denutrizione. Inoltre, prima di intraprendere la carriera di attrice, desiderava diventare una ballerina e lì avere un fisico asciutto era davvero importante. Ma scopriamo insieme come preparare l’omelette di Audrey Hepburn con la ricetta originale tratta dal film Sabrina.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Omelette di Audrey Hepburn
Omelette di Audrey Hepburn

Come preparare l’omelette di Audrey Hepburn

  1. Per prima cosa rompete le uova in una terrina e sbattetele velocemente con una forchetta.
  2. Aggiungete il formaggio grattugiato, un pizzico di sale e uno di pepe e profumate con le erbe aromatiche tritate al coltello.
  3. Incorporate il gruyère grattugiato con la grattugia a fori grossi.
  4. Scaldate una padella antiaderente di 20-22 cm di diametro e imburratela leggermente. Non dovrete utilizzare tutto il quantitativo indicato, solo creare un velo sul fondo della padella.
  5. Quando sarà ben calda, versate le uova sbattute e lasciate cuocere fino a che non si sarà formata una sottile crosticina.
  6. A questo punto, aiutandovi con una spatola da cucina, mescolate velocemente, facendo però in modo che poi le uova ricoprano di nuovo tutto il fondo.
  7. Lasciate che si formi di nuovo la crosticina alla base.
  8. Inclinate ora la padella tenendola per il manico e dando dei piccoli colpetti arrotolate l’omelette. Contrariamente all’immaginario comune infatti, la vera omelette non è ripiegata a metà ma arrotolata su sé stessa.
  9. Una volta pronta (il cuore deve essere baveuse, ossia quasi liquido), spostatela su un piatto e completate con il burro rimasto, semplicemente poggiandolo sopra.

Per realizzare una versione più raffinata, proprio come quella preparata nella trasmissione È sempre mezzogiorno di Rai 1, non dovrete fare altro che aggiungere al centro, prima di arrotolare, degli asparagi in padella ripassati con della cipolla e del salmone affumicato. Lo stesso salmone andrà poi utilizzato per completare l’omelette una volta chiusa.

In ogni caso vi lasciamo anche la nostra ricetta dell’omelette, ugualmente semplice e deliziosa.

Conservazione

Vi consigliamo di preparare e gustare al momento l’omelette di Audrey Hepburn perché il cuore morbido non solo è poco adatto alla conservazione, ma tenderà anche a rapprendersi con il calore del piatto.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Uova

ultimo aggiornamento: 02-06-2021


Lasagne vegane di crepes con asparagi

Ciambella allo yogurt Bimby: vogliamo proprio prendervi per la gola