Pancake con aquafaba: vegani (senza latte e uova) ma morbidissimi

Soffici e leggeri, ecco i pancake con aquafaba

Ingredienti:
• 280 g di farina 0
• 60 g di zucchero di canna
• 230 g di latte vegetale
• 100 g di aquafaba
• 20 g di olio di semi
• 1 cucchiaino di aceto di mele
• 1 cucchiaino di lievito
• 1/2 cucchiaino di bicarbonato
• sciroppo d'acero q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 15 min

Con l’aquafaba, il liquido di governo dei ceci, è possibile preparare degli ottimi pancake vegani perfetti per la colazione. Ecco come.

L’aquafaba, termine nato dall’unione di due parole latine (aqua=acqua e faba=fagioli) altro non è che il liquido di governo dei legumi, quello che siamo soliti gettare direttamente nel lavandino pensando che non possa essere utilizzato in nessun modo. I pancake con aquafaba sono solo una delle moltissime ricette con l’aquafaba che è possibile preparare.

Detta anche acquafaba, ha un sapore delicato e un colore chiaro, caratteristiche che la rendono perfetta per essere utilizzata al posto degli albumi montanti a neve in molte ricette dolci e salate.

Pancake di aquafaba
Pancake di aquafaba

Come preparare i pancake all’aquafaba

Questa ricetta con l’aquafaba permette di preparare dei pancake vegani, senza uova né latte, perfetti per la colazione.

  1. Cominciate mescolando in una ciotola la farina, il latte di soia, lo zucchero di canna, il lievito, il bicarbonato, l’olio e l’aceto di mele. Dovrete ottenere una pastella liscia e omogenea, priva di grumi.
  2. A parte, in un altro contenitore, montate con le fruste elettriche l’aquafaba, possibilmente ben fredda da frigorifero, con qualche goccia di succo di limone. Proprio come le meringhe, fermatevi solo quando risulterà ben chiara e spumosa.
  3. Unite questo composto al precedente, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per evitare che si smonti.
  4. In una padella antiaderente scaldate un filo di olio.
  5. Versate un piccolo mestolo di impasto, lasciando che si allarghi e lasciate cuocere a fiamma media fino a che sulla superficie non cominceranno a formarsi delle bollicine.
  6. A questo punto, con l’aiuto di una paletta, girate il pancake e proseguite la cottura anche sull’altro lato per un paio di minuti.
  7. Proseguite fino a che non avrete esaurito l’impasto e servite i pancake impilati uno sull’altro, completando dello sciroppo d’acero.

Se siete rimasti affascinati da questo straordinario ingrediente, ecco tutti i segreti dell’aquafaba.

Spesa intelligente e fake news: scarica QUI la guida per difendersi ai tempi del coronavirus.

ultimo aggiornamento: 22-05-2020