Come fare la pasta sfogliata per millefoglie (e torte salate)

Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 500 g di burro ammorbidito
• 200 ml di acqua fredda
• 1 pizzico di sale fino
difficoltà: difficile
persone: 4
preparazione: 120 min
cottura: 18 min
kcal porzione: 540

La ricetta della pasta sfoglia (o pasta sfogliata) viene usata per la millefoglie e altre preparazioni: tra gli ingredienti è imprescindibile tanto tempo e pazienza, ma il risultato vi ripagherà dello sforzo!

Oggi vi mostriamo come preparare la pasta sfogliata, detta anche più semplicemente pasta sfoglia, da utilizzare per tante preparazioni diverse. Tradizionalmente viene associata ai dessert (e alla millefoglie in particolare) ma l’impasto base non contiene zucchero, quindi potete anche usarla anche per antipasti sfiziosi e torte salate.

Gli ingredienti della pasta sfoglia sono semplicissimi (farina, burro, acqua e un pizzico di sale) ma la preparazione è lunga e necessita di alcune attenzioni. Per riuscire a fare le cosiddette pieghe, infatti, è importante seguire le istruzioni alla lettera. Dopo la cottura, poi, è importante non lasciarla raffreddare prima di tagliarla, poiché tenderà a sbriciolarsi.

Vediamo insieme la ricetta della pasta sfoglia, tutti i trucchi per realizzare delle pieghe perfette e qualche consiglio per la farcitura!

Millefoglie con pasta sfoglia
Millefoglie con pasta sfoglia

Come fare la pasta sfoglia: la preparazione

  1. Per preparare la pasta sfogliata iniziate mettendo sul piano di lavoro la farina e il sale. Realizzate la classica fontana, poi versate all’interno l’acqua fredda. Lavorare l’impasto con le mani per 5-6 minuti in modo da ottenere un panetto compatto e omogeneo. Avvolgete in un canovaccio pulito e tenete momentaneamente da parte in luogo fresco e asciutto.
  2. Inserite il burro ammorbidito tra due fogli di carta forno e schiacciatelo bene in modo da ottenere un quadrato, poi mettetelo in frigorifero per 10 minuti, in modo che sia malleabile.
  3. Trascorso questo tempo, stendete l’impasto finché non sarà abbastanza grande per contenere al suo interno la lastra di burro.
  4. Ripiegate i quattro lembi di impasto verso il centro, sopra al burro: fate in modo che quest’ultimo sia ricoperto completamente, ma che la pasta non si sovrapponga mai.
  5. Stendete delicatamente con il matterello in una sola direzione, in modo da ottenere un panetto rettangolare.
realizzazione della pasta sfoglia
Realizzazione della pasta sfoglia

A questo punto bisogna fare le cosiddette pieghe.

Come fare le pieghe della pasta sfoglia?

  1. Posizionate il vostro rettangolo di impasto (con il burro dentro) orizzontalmente davanti a voi sul piano di lavoro. Piegate i due lembi (il lato corto del rettangolo) verso l’interno: il primo lato va piegato fino ai 3/4 del rettangolo, in modo che l’altro lembo gli vada direttamente sopra.
  2. Premete il tutto con il matterello: a questo punto riuscirete a vedere chiaramente la stratificazione. Avvolgete nella pellicola e ponete in frigo per 30 minuti.
  3. Ripetete la stessa operazione per altre tre volte, lasciando riposare la sfoglia in frigorifero per 30 minuti tra ogni stesura.
Pieghe della pasta sfoglia
Pieghe della pasta sfoglia

Per la realizzazione delle pieghe vi serviranno poco più di due ore.

Come cuocere la pasta sfoglia

  1. Dopo circa due ore di lavoro e riposo dell’impasto, stendete la pasta sfoglia, trasferitela su di una teglia foderata con carta da forno. Schiacciate delicatamente con il mattarello, copritela con un foglio di carta da forno e adagiatevi sopra un’altra teglia da forno in modo da evitare che la sfogliata si gonfi durante la cottura.
  2. Infornate in forno statico già caldo a 200°C e fate cuocere per 15-18 minuti.
  3. A cottura ultimata, togliete dal forno e dividete immediatamente in porzioni senza lasciare che si raffreddi. Buon appetito!

Se decidete di non cuocerla tutta subito, sappiate che la pasta cruda può essere conservata in congelatore per 2/3 mesi avvolta nella pellicola.

Ricette con pasta sfoglia: consigli per la farcitura

Come vi abbiamo anticipato, la ricetta base non contiene né sale, né zucchero: è quindi neutra e si presta alla perfezione sia per dolci che per antipasti salati.

Pasta sfoglia ripiena dolce: idee

Se realizzate un dessert, non potete sbagliare con una farcitura a base di crema pasticcera, panna montata o crema al cioccolato. La realizzazione è semplicissima: a cottura della sfoglia terminata, tagliatela subito a quadretti poi, quando si sarà raffreddata, stratificate pasta e crema come se fosse una sorta di lasagnetta dolce. Conservate in frigo.

La variante più semplice di tutte è quella della pasta sfoglia con Nutella: prima di infornare, tagliate a quadretti l’impasto e farciteli con abbondante crema alle nocciole. Richiudeteli su loro stessi e infornate.

Infine, tra i dolci con pasta sfoglia non possiamo non citare la deliziosa millefoglie: impossibile non provare a realizzarla con le proprie mani almeno una volta!

Pasta sfoglia salata: idee

Se volete realizzare una pasta sfoglia ripiena salata, optate del formaggio spalmabile o degli affettati.

La ricetta si presta molto bene anche come base per gustosi rustici, quindi potete farcirla con affettati e formaggi filanti prima di infornarla. Se ne tenete un panetto sempre pronto all’uso in freezer, le torte salate con pasta sfoglia vi salveranno la cena in moltissime occasioni!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 17-06-2019

X