Ingredienti:
• 1 kg di farina W300
• 800 g di acqua
• 40 g di sale
• 40 g di olio
• 4 g di lievito di birra fresco
• condimento a piacere q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 15 min

Fare la pizza con la biga vi permette di ottenere un impasto lievitato alla perfezione e molto digeribile. Ecco tutti i passaggi per realizzarla.

Prima di allarmarvi e pensare che preparare la pizza con la biga non sia alla vostra portata, vi invito a dare un’occhiata ai passaggi. Scoprirete che non c’è niente di così complicato e l’unica differenza rispetto alla pizza tradizionale che tutti noi prepariamo solitamente in casa, sono i tempi di lievitazione.

Già perché preparare l’impasto della biga per la pizza richiede un po’ di tempo e non è adatto se volete soddisfare una voglia dell’ultimo minuto. Con un minimo di organizzazione però potrete preparare la biga il giorno prima e procedere poi con la ricetta vera e propria il giorno seguente. La biga infatti altro non è che un preimpasto, una sorta di lievitino, che vi permette di ottenere impasti più leggeri e digeribili.

Preparare la pizza con la biga significa utilizzare un metodo indiretto perché il lievito viene utilizzato in una prima fase come starter. Scopriamo quindi tutti i passaggi per prepararla.

Pizza con biga
Pizza con biga

Come preparare la pizza con la biga con la ricetta semplice

  1. Per prima cosa preparate la biga: impastate in un contenitore (o nella ciotola della planetaria) 350 g di farina presa dal totale con 155 g di acqua presa dal totale e 4 g di lievito. Non serve impastare a lungo, giusto il tempo di amalgamare gli ingredienti.
  2. Coprite la ciotola e lasciate lievitare a 18°C per 15 ore.
  3. Trascorsa la prima lunga lievitazione, trasferite in una ciotola più capiente la biga, unite la farina rimasta, quasi tutta l’acqua (tenetene da parte una tazzina) e l’olio.
  4. Iniziate a impastare e in ultimo aggiungete il sale sciolto nell’acqua rimasta.
  5. Formate di nuovo un panetto e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per un’ora.
  6. A questo punto dividetele nelle varie pezzature (con le dosi indicate escono 6-8 pizze di 28 cm di diametro oppure due teglie da forno).
  7. Lasciatele lievitare per 2 ore nel forno spento con la luce accesa.
  8. Ora non vi resta che stendere i panetti, meglio se con le mani, all’interno delle teglie ben unte di olio.
  9. Lasciate lievitare di nuovo per 30 minuti.
  10. Condite le pizze con la salsa di pomodoro e cuocetele 230°C per 10 minuti poi sfornate, aggiungete la mozzarella ed eventuali altri ingredienti e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

La pizza con la biga va gustata calda e fumante, appena uscita dal forno. Se desiderate qualche informazione in più vi rimandiamo all’articolo interamente dedicato alla biga: scoprirete che questo è solo un dei tanti modi in cui preparare la pizza. In alternativa potete provare sostituendo la biga con il poolish oppure preparando la pizza con il lievito madre.

Conservazione

Come accennato prima, la pizza andrebbe gustata appena fatta. Se però vi dovesse avanzare, seguite i nostri consigli su come riscaldare la pizza e conservatela per un paio di giorni.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Idee per cena Pizza

ultimo aggiornamento: 17-03-2021


La ricetta del french toast: per una colazione di pura energia

Pasta al baffo: un nome, una garanzia