I consigli della nonna per riscoprire gli agretti, una pianta tipica della cucina mediterranea

Tutte le proprietà degli agretti: un pieno di vitamine e sali minerali per il benessere quotidiano da riscoprire.

chiudi

Caricamento Player...

Gli agretti, o “barba di frate” sono ricchi di vitamine, sali minerali, fibre e acqua. Per questo motivo sono considerati un vero toccasana per chi ha carenze specifiche o per chi desidera mangiare sano e vivere in forma. Gli agretti aiutano a sgonfiare l’addome e a digerire in modo regolare. Vediamo quali sono le magiche proprietà degli agretti e come sfruttarle al meglio per il benessere fisico e mentale. Come altre “erbe”, anche gli agretti sono molto presenti nella tradizione contadina e mediterranea e possono essere usati in diverse preparazioni: per esempio lessati per insalate, oppure semplicemente al burro.

Proprietà degli agretti

Addio cellulite, pancia gonfia e stanchezza grazie alle  proprietà degli agretti e della dieta tradizionale.

Le proprietà benefiche degli agretti derivano dal loro importante valore nutritivo. Essendo ricchi di acqua e fibre aiutano l’organismo a smaltire le scorie in eccesso e contribuiscono alla regolarità intestinale. Inoltre, hanno delle ottime proprietà depurative. Questo vuol dire che il corpo elimina tutto ciò che non gli serve. Come conseguenza potrete dire addio alla cellulite e agli inestetismi superficiale grazie all’azione drenante e depurante che ne deriva. Tutto ciò è, dunque, possibile grazie alla presenza di clorofilla e mineralizzanti. In men che non si dica a vostra pelle sarà più radiosa e vi sentirete più leggeri e liberi di muovervi in ogni momento della giornata.

Ogni volta che si sente il bisogno di mangiare qualcosa di fresco e che dia la carica per affrontare una giornata afosa e stancante preparate un piatto di agretti. Le vitamine e i sali minerali vi aiuteranno a recuperare le energie perse e a sentirvi meglio. Infine, gli agretti sono consigliati in tutti i tipi di dieta. L’importante è non esagerare, altrimenti si rischia un effetto lassativo. Inoltre, bisogna considerare che sono degli ortaggi ipocalorici in quanto hanno una quantità irrisoria di carboidrati e di grassi. Spesso, nella tradizione italiana, vengono utilizzati in qualità di contorno, come se fossero un’insalata, anche con l’aggiunta di altri ingredienti “poveri” come aglio, acciughe e pomodoro.

Fonte foto copertina: Instagram.com/daria_gln

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!