Deliziosa mostarda di uva da accompagnare a piatti dolci e salati

La mostarda di uva è una salsa deliziosa che accompagna diversi piatti. L’autunno è la stagione per prepararla: vediamo come…

La mostarda di uva è una salsa davvero squisita che può essere servita per accompagnare i vostri secondi piatti a base di carne, in particolare è deliziosa con la carne di maiale. Oppure può essere abbinata a dei formaggi stagionati, il connubio è davvero perfetto. Addirittura si può utilizzare per farcire dei biscotti di pasta frolla o si può utilizzare per guarnire le crostate.

Tra l’altro l’autunno è il periodo di vendemmia, quindi è facile anche trovare il mosto e prepararla con quello. È davvero deliziosa, ma vediamo la preparazione della mostarda di uva fatta in casa.

Ingredienti per fare la mostarda d’uva (per 6 vasetti)

  • 1 kg di uva
  • 200 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 5/6 chiodi di garofano
  • 50 gr di fecola di patate
  • la scorza di un arancio

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 120′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′ + riposo

Mostarda di uva
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/22166223141279804/

Preparazione della mostarda di uva fatta in casa

Per preparare la mostarda di frutta partite dagli acini d’uva. Separateli dal grappolo e lavateli accuratamente, asciugateli e passateli in un passaverdura, in modo da eliminare i semi e la buccia. In seguito metteteli a cuocere in una pentola per circa un’ora, fino a quando il composto sarà più asciutto e denso.

Trascorso il tempo necessario potrete aggiungere gli altri ingredienti: lo zucchero, la cannella, la fecola di patate, i chiodi di garofano e la scorza grattugiata di un arancio. Lasciate cuocere il tutto per un’altra ora, mescolando di tanto in tanto per evitare che il tutto si attacchi al fondo della pentola. La mostarda dovrà cuocere fino a quando il composto sarà liscio, denso e omogeneo. Dovrà sembrare una marmellata.

A questo punto lasciate raffreddare il tutto e poi riempite vostri vasetti di vetro, che avrete precedentemente sterilizzato. Richiudeteli e in questo modo la mostarda si conserverà per molti mesi. Ricordatevi che potete servirla sia con un piatto salato che con un dolce.

Avete mai provato la mostarda ai fichi d’india? È deliziosa!

BUON APPETITO!

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/22166223141279804/

ultimo aggiornamento: 30-09-2017

Giulia Sambinello

X