Tartare di salmone, un antipasto di pesce buonissimo

La tartare di salmone all’arancia con finocchi è un antipasto di pesce crudo facile e veloce da preparare. Ecco la ricetta!

La tartare di salmone marinato all’arancia con finocchi è la ricetta di oggi. Questo è un piatto perfetto da servire come antipasto in occasione di un pranzo o una cena di pesce. Il salmone si presta bene ad essere abbinato ad ingredienti come l’arancia e il finocchio, dando vita ad un antipasto perfetto per chi ama il pesce crudo.

Per preparazioni di questo tipo è molto importante utilizzare il pesce fresco, per questo, se avete dei dubbi, vi consiglio di farvi aiutare dal vostro pescivendolo di fiducia. Cominciamo subito!

Ingredienti per la ricetta della tartare di salmone fresco (per 4 persone)

  • 200 g di salmone fresco
  • 2 arance
  • 2 finocchi
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • limone q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 0′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′

Tartare di salmone
Tartare di salmone

Preparazione della tartare di salmone crudo

Iniziate dalla preparazione della marinatura: in una ciotolina mescolate succo di limone, olio evo, sale e pepe. Mettete il salmone in una pirofila capiente, condite con l’emulsione preparata in precedenza e lasciate riposare per una decina di minuti.

Trascorso il tempo di marinatura del salmone tagliatelo a cubetti, sbucciate le arance cercando di mantenere intatte le scorze in modo da utilizzare le mezze sfere come contenitore. Pelate a vivo la polpa in modo da eliminare la parte bianca più amara, lavate i finocchi e tagliateli a cubetti.

Unite il salmone a cubetti all’arancia e al finocchio, condite con l’erba cipollina tritata, mescolate e servite all’interno delle mezze sfere di arancia. La vostra tartare di salmone agli agrumi e finocchio è pronta!

Come fare una tartare perfetta: consigli per l’uso

Per fare di questo piatto un vero capolavoro, è ovviamente necessario che il pesce che acquistate sia fresco e prima scelta, ma sopratutto che sia stato abbattuto, così da poterlo consumare crudo. Per quanto riguarda la preparazione, invece, come avrete intuito i segreti principali per una buona riuscita sono due: la marinatura e gli ingredienti.

Oltre agli agrumi, potete marinare la tartare anche con del semplice olio, sale e pepe, magari aggiungendo qualche spezia o aroma particolare, come ad esempio lo zenzero. Per un sapore più deciso, invece, la salsa di soia è quello che fa per voi! Per quanto riguarda gli ingredienti, non abbondate, ma piuttosto sceglietene uno che accompagni perfettamente il pesce. Provate con l’avocado, che potete fare a cubetti e servire alla base della tartare!

Un altro piccolo tocco di classe è l’impiattamento. Perché si sa… anche l’occhio vuole la sua parte. Se cercate una maniera veloce ma dalla grande resa, servitevi di un coppapasta per creare delle torrette e decorate la superficie a piacere!

Infine, l’abbinamento perfetto: un buon bicchiere di vino bianco molto fresco è quello che vi serve.

Non potete non provare la tartare di tonno!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 07-05-2018

Elisa Melandri

X