Ricetta salva spesa: Polpette di pollo alla mediterranea

Le polpette di pollo alla mediterranea sono un piatto versatile, che può fungere da antipasto, finger food per aperitivo o secondo.

chiudi

Caricamento Player...

Sfiziose e da realizzare con poca spesa e praticamente niente sforzi, le polpette di pollo alla mediterranea saranno gradite a tutti, grandi e piccoli. Queste polpette sono buonissime fritte, ma daranno il meglio di sé anche se cotte al forno.

Servitele con salsine o anche con una semplice insalata, per dare maggiore freschezza.

COSTO: basso

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: variabile

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 350 gr di petto di pollo
  • 1 carota
  • 1 grossa melanzana
  • 2 uova
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • pangrattato q.b.
  • prezzemolo o basilico
  • olio di semi per friggere
  • olio extra vergine di oliva
  • farina q.b.
  • sale
  • pepe bianco o nero

PREPARAZIONE:

Per preparare le vostre polpette di pollo alla mediterranea, tritate in un mixer le fette di petto di pollo. Trasferitele poi in una ciotola, dove andrete a mescolare la carne insieme alle uova sbattute, al parmigiano grattugiato, a del prezzemolo tritato fresco o basilico. Aggiungete al composto anche una carota grattugiata, per dare più freschezza alle polpette. Condite, infine, con sale e pepe bianco o nero.

Con il composto, formate delle palline di uguale peso, lavorandole tra i palmi, e passatele nel pangrattato. Potete a questo punto friggere le polpette di pollo in olio di semi oppure disporle in una pirofila, condirle con qualche giro di olio extra vergine di oliva e poi infornarle a 180° per il tempo necessario.

La melanzana sarà il vero tocco di gusto. Non dovete fare altro che tagliarla a cubetti, infarinarli e poi friggerli in olio di semi, asciugando poi l’unto in eccesso con della carta assorbente o per fritti.

Servite le vostre polpette di pollo alla mediterranea con la dadolata di melanzana fritta e un buon contorno.

Sfiziose anche le polpette di merluzzo

BUON APPETITO!

Fonte foto: Pixabay