Il risotto alla monzese è impreziosito dal sapore e dalla dolcezza della luganega, una salsiccia tipica proprio della zona di Monza.

Il risotto alla monzese è una variante del più conosciuto risotto alla milanese. Alla ricetta originale aggiunge la luganega, una salsiccia tipica della zona di Monza. La luganega monzese è particolarmente dolce e saporita. Se non la trovate, potete sostituirla con una normale salsiccia a grana fine, ma non è la stessa cosa. L’olio da usare è pochissimo, giusto quello che serve per stufare la cipolla. Infatti, la salsiccia o la luganega hanno già dei grassi all’interno che supportano cottura e struttura del piatto. Il riso più adatto è il Carnaroli, ma potete usare qualsiasi riso per risotti.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 30’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

INGREDIENTI PER IL RISOTTO ALLA MONZESE (4 persone)

  • 300 g di riso, possibilmente Carnaroli
  • 300 g di luganega
  • 1 l di brodo di carne
  • 2 bustine di zafferano
  • 1 cucchiaio d’olio EVO
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • Mezza cipolla
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

10 ricette per tenersi in forma

Risotto alla monzese

PREPARAZIONE DEL RISOTTO ALLA MONZESE

Mettete una pentola sul fuoco e versatevi il brodo di carne. Portatelo a bollore e mantenetelo in leggerissimo sobbollire. Pulite la cipolla e tagliatela molto sottilmente. Spellate la luganega e riducetela in piccoli pezzi. Mettete sul fuoco una casseruola per cuocervi il riso, versatevi l’olio e la cipolla e ponetela su un fuoco basso. Fate rosolare per cinque minuti girando spesso. Non fatela bruciare, eventualmente unite anche un cucchiaio d’acqua.

Aggiungete la luganega e fatela soffriggere per un paio di minuti. Versate il riso e girando fatelo tostare per un minuto. Aggiungete il vino e fatelo sfumare per un altro minuto. Versate sul riso un paio di mestoli di brodo caldo. Continuate la cottura aggiungendo un mestolo di brodo quando quello precedente è evaporato e girando ogni tanto il riso. Per la cottura il riso dovrebbe impiegare 16-18 minuti. A metà cottura, unite lo zafferano a due cucchiaio di brodo, fatelo sciogliere, quindi versatelo nel riso.

A cottura ultimata, il riso deve restare all’onda. Togliete dal fuoco, mantecate con il burro rimasto e il parmigiano grattugiato girando molto bene. Servite subito ben caldo.

Per un primo piatto a base di riso altrettanto buono e goloso, dovete assolutamente provare il risotto porri e speck.

FOTO DA: PINTEREST

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 03-03-2017


Spaghetti al sedano rapa: il piatto veg ma carnoso

Bocconcini di prosciutto cotto e formaggio