Ingredienti:
• 320 g di riso per risotti
• 4 rose rosse o rosa non trattate
• 1 scalogno
• 1 bicchiere di vino bianco secco (ottimi spumante e champagne)
• 1 noce di burro
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• brodo vegetale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

Che sia San Valentino o una ricorrenza speciale, il risotto alle rose è la ricetta perfetta. Preparatelo con champagne o prosecco per un risultato al top!

Il risotto è senza dubbio uno di quei piatti che più consente di dare sfogo alla propria fantasia, creando abbinamenti anche apparentemente insoliti. Il risotto alle rose è uno di questi, ma possiamo garantirvi che una volta provato vorrete farlo conoscere a tutti. Si tratta infatti non solo di un primo piatto sfizioso, ma anche di uno di quei piatti di San Valentino che vale la pena conoscere.

Ci sono alcune cose però che dovete sapere prima di procedere con la preparazione del risotto ai petali di rosa. Trattandosi di una ricetta relativamente semplice è molto importante prestare attenzione agli ingredienti. Le rose, infatti, devono essere commestibili, ossia non trattate con pesticidi o altri prodotti chimici. Se non avete la possibilità di procurarvi dei fiori di questo tipo, allora il nostro consiglio e quello di optare per il risotto ai petali di rosa essiccati. Si trovano nelle erboristerie e possono essere aggiunti al riso a metà cottura dopo un ammollo in acqua tiepida di 10-15 minuti. .

9 ricette autunnali per la tua tavola

Risotto alle rose
Risotto alle rose

Come preparare la ricetta del risotto alle rose

  1. Circa 2-3 ore prima di dedicarvi alla preparazione del piatto, pulite le rose staccando i petali e passandoli uno a uno con un panno asciutto per rimuovere eventuali impurità.
  2. Trasferiteli in una ciotola, tenendone da parte qualcuno per la decorazione finale, e copriteli con il vino bianco secco. Potete utilizzare quello che preferite ma a nostro parere, per una serata davvero romantica, realizzate un risotto alle rose e prosecco.
  3. Trascorso il tempo di macerazione dei petali di rosa procedete con la ricetta. Tritate finemente lo scalogno e rosolateli in un tegame con l’olio e un pizzico di sale.
  4. Una volta tenero e trasparete aggiungete il riso e tostatelo per 2 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  5. Filtrate il vino in cui avete messo i petali di rosa e utilizzatelo per sfumare. Tenete i petali per dopo.
  6. Quando non sentirete più odore di alcool sollevarsi dalla pentola, iniziate la cottura aggiungendo brodo bollente quanto basta a coprire a filo il riso.
  7. Dopo una decina di minuti, aggiungete anche i petali di rosa e portate a termine la cottura.
  8. Fuori dal fuoco mantecate con una noce di burro e servite, decorando con i petali freschi tenuti da parte.

Un altro modo di preparare questo risotto romantico è utilizzare un vino che per eccellenza è riservato alle grandi occasioni: lo champagne. Il risotto alle rose e champagne è raffinato e semplice quanto basta da conquistare sia i commensali, sia chi lo deve cucinare. Rimanendo in tema di risotti raffinati, come non citare il risotto alle fragole e il risotto allo champagne: due ricette da sfoderare nelle occasioni più speciali.

Conservazione

Il risotto, ormai lo saprete, è buono appena fatto. Se però vi dovesse avanzare, conservatelo coperto in frigorifero per massimo 2-3 giorni e riscaldatelo in padella o al microonde prima di consumarlo.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

Ricette risotti

ultimo aggiornamento: 09-11-2021


Ecco il segreto che caratterizza il risotto alla marinara

A Carnevale ogni fritto vale… anche le cassatelle!