Ingredienti:
• 260 g di farina 00
• 50 ml di olio di semi (+ quello per friggere)
• 6 cucchiai di acqua
• 500 g di patate
• 100 g di piselli surgelati
• 2 cucchiaini di semi di cumino
• 1 cucchiaino di semi di finocchio
• 2 cucchiaini di semi di coriandolo
• 1 cucchiaino di zenzero grattugiato
• 1 peperoncino vere
• 1/4 cucchiaino asafoetidia
• 1 cucchiaio di coriandolo in polvere
• 1/2 cucchiaino di garam masala
• 1 pizzico di peperoncino
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

I samosa indiani sono un antipasto a forma di triangolo, farcito con patate e piselli molto speziati, che viene poi fritto. Ecco la ricetta!

I samosa sono dei fagottini di pasta chiamata maida ripieni con diversi ingredienti e poi cotti al forno oppure fritti. È uno degli antipasti tipici della cucina indiana, poi diffusosi in molte altre zone affacciate sull’oceano fino ad arrivare in Grecia e Arabia. La ricetta più diffusa dei samosa indiani si prepara con un ripieno vegetariano a base di patate, piselli e moltissime spezie.

Il modo migliore per gustare questa ricetta è insieme a un fresco chutney al mango, ma lasciatevelo dire: anche così sono deliziosi! La frittura infatti è una delle armi segrete della ricetta e, anche se vi abbiamo accennato al fatto di poterli cuocere al forno, purtroppo non saranno buoni come gli originali. Vediamo quindi come prepararli!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Samosa
Samosa

Come preparare i samosa con la ricetta originale indiana

  1. Per prima cosa preparate l’impasto mescolando in una ciotola la farina, un cucchiaino di semi di cumino e un pizzico di sale.
  2. Aggiungete ora l’olio e iniziate a impastare con la punta delle dita fino a quando non si sarà assorbito.
  3. Unite in ultimo l’acqua e formate un panetto.
  4. Lasciatelo riposare per 40 minuti e nel frattempo dedicatevi al ripieno.
  5. Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele con una forchetta in modo da ridurle in purea.
  6. In una padella, scaldate 3 cucchiai di olio e tostate i semi di cumino, quelli di finocchio e di coriandolo.
  7. Dopo un paio di minuti aggiungete lo zenzero tritato, il peperoncino verde e l’asafoetida (se non la trovate semplicemente omettetela).
  8. Dopo un minuto di cottura unite le patate e i piselli e lasciate insaporire.
  9. Aggiungete le spezie rimanenti per completare il vostro ripieno dei samosa: coriandolo in polvere, garam masala, peperoncino e sale.
  10. Lasciate intiepidire.
  11. Dividete l’impasto in 7 parti uguali e stendetele a formare un disco di 10 cm di diametro quindi dividetelo in due semicerchi.
  12. Bagnate con un po’ d’acqua il lato dritto e piegate a metà in modo da formare un cono, pressando bene.
  13. Farcite con il ripieno quindi chiudete il cono in modo da formare un triangolo.
  14. Friggete i samosa in olio profondo, 4-5 per volta, per una decina di minuti, fino a che non risulteranno dorati e croccanti.
  15. Scolateli e passateli su carta assorbente prima di servirli.

Per fare un tuffo nella cucina indiana provate anche il mitico pollo tikka masala, non ve ne pentirete!

Conservazione

Come tutti i cibi fritti, anche i samosa andrebbero consumati appena fatti. Se vi dovessero avanzare, prima di consumarli riscaldateli in forno per una decina di minuti.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Aperitivo

ultimo aggiornamento: 06-09-2021


Liquore all’ananas fatto in casa: passaggi e preparazione

Scopriamo quanti cocktail con la vodka è possibile preparare