Ingredienti:
• 320 g di spaghetti
• 200 g di guanciale
• 2 spicchi d'aglio
• peperoncino fresco q.b.
• 100 g di pecorino stagionato
• 10 pomodorini freschi
• olio evo q.b.
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 15 min

Pochi ingredienti molto saporito compongono gli spaghetti alla vigliacca, un primo piatto tipico toscano a base di guanciale.

Fa davvero ridere l’idea di chiamare così un piatto di pasta eppure gli spaghetti alla vigliacca sono un prodotto tipico toscano dall’origine molto antica. Preparati con il guanciale, lo stesso ingrediente protagonista della carbonara, dell’amatriciana e della gricia, pare che debbano il loro nome alla facilità di preparazione.

Si sa infatti che quando ci si cimenta con la preparazione della santissima trinità il rischio di fare un passo falso è enorme. Non è così negli spaghetti alla vigliacca: qui l’aglio è ammesso così come l’olio e il pecorino, tipico delle ricette toscane, non richiede di essere maneggiato con cura come invece avviene nella famosa cacio e pepe. Per quanto riguarda il formato, la tradizione vorrebbe che si preparassero i pici alla vigliacca, ma gli spaghetti e altri formati di pasta vanno comunque bene.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

spaghetti alla vigliacca
spaghetti alla vigliacca

Come preparare la ricetta degli spaghetti alla vigliacca

  1. Per prima cosa mettete a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.
  2. Sbucciate e schiacciate l’aglio e rosolatelo in padella con l’olio quindi unite il peperoncino fresco a piacere e il guanciale tagliato a listarelle. Fatelo insaporire fino a che non rilascerà il suo grasso.
  3. Unite poi i pomodorini lavati e tagliati a metà e non appena si inteneriscono schiacciateli con una forchetta in modo che rilascino il loro sugo.
  4. Una volta pronta la pasta, scolatela e saltatela in padella con il condimento.
  5. Distribuite nei piatti e completate con una spolverata di pecorino.

Non fatevi trovare impreparati: date un’occhiata a come si preparano anche le ricette più classiche come la carbonara e l’amatriciana.

Conservazione

Questo primo piatto facile e veloce si conserva per un paio di giorni in frigorifero, ben coperto da pellicola o posto in un contenitore ermetico. Riscaldatelo in padella prima di consumarlo.

3.6/5 (8 Recensioni)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 08-11-2022


Non si può resistere alla bontà della torta Zurigo, direttamente da Pinerolo

Proviamo un abbinamento diverso: la pizza bianca broccoli e salsiccia

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti