Migliaccio vegano: la variante del dolce di Carnevale della tradizione napoletana

Ingredienti:
• 150 gr di semolino
• 500 ml di latte di soia o di riso
• 1 cucchiaio di margarina vegetale
• 200 gr di zucchero di canna
• 400 gr di tofu vellutato
• 2 cucchiai di amido di mais
• scorza di limone q.b.
• scorza di arancia q.b.
• 1 cucchiaio di limoncello
• vaniglia q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 90 min

La ricetta del migliaccio vegano, il dolce della cucina napoletana rivisitato in una originale e deliziosa chiave 100% VEG: da provare assolutamente!

Oggi prepariamo insieme il migliaccio vegano, un dolce della tradizione napoletana che nella sua versione originale è composto da una base di ricotta, semolino e latte, e che solitamente si prepara durante il periodo del Carnevale.

La versione che vi proponiamo qui oggi va a sostituire tutti gli ingredienti derivati da animali con altri alimenti naturali, così da creare una torta vegana fatta in casa, deliziosa e perfetta da gustare non solo a Carnevale, ma durante tutto l’anno; una sorta di torta di semolino vegan. Siete pronti per tuffarvi a pieno in questa ricetta tipica della tradizione culinaria campana? Allora seguiteci in cucina e mettiamoci subito al lavoro!

migliaccio vegano
Fonte foto: https://pixabay.com/it/cheesecake-tavolo-dessert-crema-1578686/

Come fare il migliaccio light: la ricetta originale

Prima di tutto fate stemperare la margarina nel latte vegetale, poi mettete il tutto il un pentolino e fate bollire. Versate dunque il semolino, mescolando il tutto con una frusta e lasciando cuocere a fuoco medio mescolando per qualche minuto. Quando il composto si sarà addensato lasciatelo raffreddare.

A parte, prendete il tofu vellutato e lavoratelo con lo zucchero e la buccia di arancia e di limone. Aggiungete l’amido di mais, il limoncello, la vaniglia e il semolino che avete lasciato raffreddare a parte. Mettete il tutto in una teglia leggermente oliata e infarinata e lasciate cuocere il tutto a 180 °C. Ci vorrà circa 1 ora/ 1 ora e mezza (dipende dalla dimensione del dolce e dalla potenza del forno).

Una volta pronto, toglietelo dal forno e lasciatela riposare. Se volete potete mangiarlo subito, ma se volete che il migliaccio dia il meglio di sé mangiatelo il giorno dopo. Buon appetito!

Se amate il Carnevale, vi proponiamo un’altra variante di un classico di questa festa, le chiacchiere senza glutine: sono deliziose!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/cheesecake-tavolo-dessert-crema-1578686/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 25-01-2019

X